Cronaca

Casorezzo: due interventi per i vigili del fuoco di Inveruno, dalla stufa in fiamme al gatto sul pino

L'animale recuperato con la scala di Legnano e messo in sicurezza

CASOREZZO Anche ieri è stata una giornata intensa per i vigili del fuoco volontari di Inveruno. Se lo scorso anno si è chiuso con un record di interventi che hanno superato quota 1.400 due sono state le uscite di ieri entrambe a Casorezzo. Ieri sera una stufa ha preso fuoco incendiando la canna fumaria. Un problema che si presenta spesso nella stagione fredda. E’ successo in n’abitazione di via Villapia dove i residenti si sono accorti subito di quel che stava succedendo e hanno allertato il numero unico per le emergenze che ha girato la chiamata alla sala operativa dei vigili del fuoco. Sono giunti sul posto i vigili del fuoco volontari di Inveruno con autopompa e defender. L’intervento tempestivo ha permesso di evitare che le fiamme provocassero danni ben peggiori. I pompieri hanno così proceduto alla messa in sicurezza dell’abitazione. Nessuno ha riportato ferite o è rimasto intossicato.

Ieri mattina invece l’allarme era stato lanciato dagli abitanti di una cascina in zona cimitero. Un gatto era salito su un grosso pino senza più riuscire a scendere. Un intervento abbastanza frequente per i vigili del fuoco che hanno raggiunto Casorezzo con l’autoscala da Legnano e con l’autopompa di Inveruno. Con la scala hanno raggiunto la cima della pianta fino ad arrivare all’animale terrorizzato, l’hanno recuperato e riportato a terra. Il recupero e il salvataggio di animali ha rappresentato per i vigili del fuoco di Inveruno uno degli interventi più richiesti nel corso del 2020. Sono state ben 49 le uscite per un totale di 58 ore di lavoro. La presenza dei numerosi corsi d’acqua nel territorio del Castanese, a cominciare dal Ticino, dal Naviglio Grande e dal canale Villoresi, rappresentano spesso un pericolo per caprioli e cinghiali che vi finiscono dentro nel periodo estivo quando sono in cerca di refrigerio. Ai vigili del fuoco il compito di metterli in salvo.

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi