Caso Regeni, Marco Invernizzi: “Superata la decenza, fuori la verità”

    83

    MAGENTA –  “E’ da un anno che aspettiamo di sapere qualcosa su Giulio Regeni. Ormai si è superato il livello della decenza in questa vicenda. Noi come Comune di Magenta andremo avanti nel nostro piccolo in questa battaglia di civiltà e di verità”.

    Lo ha detto il sindaco Marco Invernizzi, ieri sera, in apertura della conferenza stampa in Casa Giacobbe. Prima di affrontare gli argomenti legati al futuro evento dei Dem, il pensiero del Sindaco è andato al ricercatore italiano, barbaramente ucciso, un anno fa in Egitto e ai suoi famigliari. Magenta fin da subito ha risposto all’appello dei genitori di Giulio esponendo fuori dal Palazzo  Comunale il manifesto con la scritta “Verità per Giulio Regemarco-invernizzi-4occhini”.

    Intanto, in questi giorni, qualcosa si muove e appaiono anche ricostruzioni dell’accaduto, a dir poco inquietanti. Una di queste è quella ripresa dal blog di Maurizio Blondet, penna del Giornale, cronista esperto di politica estera, con alle spalle moltissimi reportage. Blondet ripropone le dichiarazioni rilasciate ieri alla trasmissione radiofonica La Zanzara dall’ex Comandante dei ROS (Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri) Mario Mori. Tutte leggere.

    F.V.

    F.V.

     

    FINALMENTE LA VERITA’ SU REGENI! “ E’ STATO MANDATO A MORIRE DAI SERVIZI INGLESI” – L’EX CAPO DEI ROS MARIO MORI:

    Articolo precedenteBià: con Memento e Lealtà Azione per non dimenticare i Caduti di Russia
    Articolo successivoDomani sera il Concerto per la Memoria al Lirico