Cultura/Tempo LiberoNews

Carmine Madeo presenta domani sera a “La Tela” il romanzo “L’ultimo rigore”

Nel libro dell’autore calabrese, milanese d’adozione, il calcio fa da cornice a un gruppo di giovani che si contrappongono alla ‘ndrangheta.

RESCALDINA –   Per la rassegna “incontro con l’autore”, l’osteria del buon essere La Tela di Rescaldina (MI) ospita martedì 29 maggio Carmine Madeo. Lo scrittore  calabrese, milanese d’adozione, presenta il suo romanzo “L’ultimo rigore” (editrice La Ruota). Un libro che, a dispetto di titolo e copertina, non riguarda il calcio. Il pallone non è la storia principale, ma costituisce solo un’indicazione riguardo al periodo in cui è ambientato il libro, ovvero nell’estate del 1994 durante i mondiali. Il calcio però diventa l’elemento unificatore di una storia di lotta alla mafia. Siamo in Calabria, per la precisione nel caratteristico, quanto inventato, paesino di Saba Marina. Una comunità all’apparenza moderna ma intimamente chiusa, dove “tutti immaginavano, ma nessuno sapeva”.

Qui si svolge la storia di  Gino e alcuni ragazzi che, in un modo o nell’altro, vengono toccati dalla ‘ndrangheta e dalle attività malavitose. Nel mezzo si inserisce un prete, don Luca, ispirato come dice l’autore stesso a don Emilio Andriano scomparso nel 2016 in seguito a un grave male. E proprio don Luca col suo animo sincero, mite, umile ma giovanile e pregno di esuberanza tipica, riesce ad attrarre e attirare i giovani. Con sullo sfondo le partite di calcio di un mondiale che vide l’Italia arrivare in finale (persa ai rigori col Brasile), sono proprio i giovani a trovare riscatto e a iniziare la lotta contro la ‘ndrangheta. Il ricavato della vendita del libro viene devoluto all’associazione Stampo AntimafiosoInizio alle 21, ingresso libero.

Carmine Madeo è nato a Cariati (CS) il 28 febbraio 1987. Laureato in Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Milano, vive e lavora nel capoluogo lombardo. Nel 2015 ha conseguito con lode un master in Scienze criminologico-forensi presso l’Università La Sapienza di Roma. È appassionato e studioso di terrorismo internazionale e criminalità organizzata. Ama leggere ed è un fan sfegatato di Stephen King. Solo da pochi anni si sta confrontando con il mondo della scrittura. Risulta tra i vincitori dell’esperimento letterario “8 Corde tese”. “L’ultimo rigore” è il suo primo romanzo.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi