‘++Carenza medici di base tra Opera e Pieve Emanuele: la denuncia del Codacons

39

 

OPERA  Aumentano le segnalazioni da parte dei cittadini, i quali lamentano la totale assenza negli ultimi mesi di medici di medicina generale disponibili nella zona di Opera, Locate di Triulzi e Pieve Emanuele. In particolare, molti utenti residenti in queste zone, una volta prenotato l’appuntamento e recatisi negli sportelli “Accesso Uffici Scelta e Revoca” dell’ASST di Melegnano e della Martesana si vedono replicare che nessun medico di base è disponibile in quella zona e che non c’è niente da fare.

AMBULATORI MEDICI

Fatto molto preoccupante in termini di effettività del servizio sanitario nazionale e di cui l’Associazione intende chiedere motivate spiegazioni. Specialmente nei casi in cui il medico di base va in pensione e non vi sono medici disponibili per i residenti rimasti sprovvisti.

“È triste che i cittadini residenti in quel territorio della Regione siano discriminati e che non possano farsi assegnare alcun medico di medicina generale. Tale vicenda costringe i cittadini a trasferirsi in altri luoghi per ottenere ciò che gli spetta e un tale disservizio dell’organizzazione del personale sanitario non può essere tollerato” – afferma il Presidente del Codacons Marco Maria Donzelli – “Presentiamo diffida all’ASL e all’ATS competenti affinché sia garantito un maggior numero di medici di medicina generale ai residenti di quei Comuni e affinché sia reso effettivo il servizio di medicina generale”.

Articolo precedenteProtezione Civile, anche il Parco del Ticino a sostegno del Comasco
Articolo successivoAbbiategrasso: sabato 31 ‘Tuttodunfiato’ si chiude con ‘La casa degli spiriti’