Calvario Adriatico: una mostra a Bià con Lealtà Azione, in ricordo dei martiri delle Foibe

    41

    Ad Abbiategrasso mercoledì 15 febbraio un’iniziativa promossa da ADES e Lealtà Azione

    ABBIATEGRASSO – L’Associazione culturale Lealtà Azione – in collaborazione con “ADES Associazione Amici e Discendenti degli esuli giuliani, fiumani e dalmati” delegazione di Monza Brianza – è impegnata su tutto il territorio nazionale nella promozione della memoria storica del martirio delle foibe e del dramma che ha colpito gli Italiani del confine orientale nel periodo che parte dal 1943 fino al secondo dopoguerra con la cessione dei territori orientali alla Jugoslavia comunista di Tito.

    In quel periodo più di 10 mila italiani furono trucidati mediante la brutale tecnica dell’infoibamento, cioè la calata dei corpi nelle cavità carsiche; centinaia di migliaia di connazionali di Istria, Fiume e Dalmazia furono costretti a lasciare le loro terre d’origine sotto il peso della de-italianizzazione forzata.

    Con l’istituzione del Giorno del Ricordo la Repubblica Italiana ha reso giustizia alle vittime di una tragedia taciuta per decenni, ed oggi non si contano le iniziative che promuovono il ricordo e la memoria storica. Nel nostro territorio l’appuntamento è ad Abbiategrasso mercoledì 15 febbraio alle ore 20,30 presso la sede di Lealtà Azione in via Damiano Chiesa 19: Calvario Adriatico. Mostra fotografica in memoria dei Martiri delle Foibe è il titolo della serata che Lealtà Azione e ADES propongono in memoria del genocidio perpetrato dai partigiani comunisti di Tito contro le popolazioni italiane di Istria, Fiume e Dalmazia.

    Una serata in cui immagini, musica, libraria e la lettura di brani e poesia sul tema costituiranno un tassello di quell’opera instancabile di testimonianza e memoria storica che costituisce un pilastro dell’attività militante e culturale delle associazioni che hanno organizzato l’evento.

    foibe_abbiategrasso (1)La serata sarà introdotta da DANIELE PONESSA, responsabile di ADES – delegazione Monza Brianza, e da PIERPAOLO SILVESTRI, presidente dell’Associazione Nazionale Arditi d’Italia e curatore della mostra.

    Articolo precedente‘Incontroscena’ porta la magia di Giorgio Gaber a Boffalora
    Articolo successivoBici rubate: adesso c’è un rimedio per le tasche di tutti, ce lo spiega Doctor Bike