CronacaNews

Busto Garolfo: domani mattina nuovo presidio del Comitato anti discarica

Il Sindaco Biondi: appello alla partecipazione dei cittadini

BUSTO GAROLFO/CASOREZZO – Ancora una volta si uniranno in protesta. Per dire che quella discarica, sul loro territorio, proprio non la vogliono. Comitato antidiscarica e comuni di Busto Garolfo e Casorezzo si preparano a unire di nuovo le voci per domenica 8 dicembre alle 10 nel luogo del presidio antidiscarica di Busto Garolfo per opporsi al progetto di un luogo di raccolta per rifiuti speciali messo in campo dalla società Solter. Un progetto a cui Città Metropolitana, ha dato il via libera ritenendo accoglibile il piano finanziario presentato dalla società con una nota inviata lo scorso 3 dicembre. Con essa, ricorda il sindaco bustese Susanna Biondi, “la Città metropolitana di Milano comunica di accettare formalmente le garanzie finanziarie prestate da Solter per l’apertura della discarica di rifiuti speciali  nell’area denominata ex Cave di Casorezzo all’interno del parco sovracomunale del Roccolo”.

Questo significa, ricorda Biondi, che “l’autorizzazione integrata ambientale rilasciata dalla stessa Città metropolitana nel 2017 purtroppo diventa efficace”. Un pronunciamento che, sostiene in una nota il primo cittadino bustese, smentisce quanto Città metropolitana aveva affermato in precedenza: “avevano infatti comunicato – scrive-  che Città metropolitana avrebbe  accettato le fideiussioni solo dopo l’accordo tra Solter e Plis del Roccolo per le aree compensative”.

Un accordo che a oggi non è ancora nero su bianco perché i comuni e il parco del Roccolo avevano fatto pollice verso a quelle stesse proposte compensative. E quindi, delusa dalla risposta avuta da Città metropolitana, Biondi chiama di nuovo a raccolta concittadini e territorio per proseguire la battaglia contro l’arrivo della discarica: “per quanto ci riguarda – conclude- continueremo a opporci con tutta la forza e la determinazione possibile al progetto di discarica; certamente impugneremo questo atto e chiederemo la sospensiva al Tar”.

Biondi auspica che la partecipazione dei cittadini al presidio di domenica 8 dicembre sia la più ampia possibile: “la reazione della cittadinanza deve essere forte e non più rimandabile – scrive-  c’è bisogno di tutti”. Un appello a cui aggiunge naturalmente la sua voce il Comitato antidiscarica: “Ringraziamo Città metropolitana-  dicono ironicamente nel presentare l’iniziativa – per averci regalato per Natale una discarica di rifiuti pericolosi nel parco del Roccolo, noi che non siamo complici la discarica non la vogliamo, unisciti a noi”.

Cristiano Comelli    

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi