Busto Garolfo/arte, a Villa Rescalli il concorso War Drama

    51

     

    BUSTO GAROLFO –  Alla sua prima edizione ha fatto subito centro. Vuoi perché era volto a ricordare la figura del pittore Dario Mellone a vent’anni dalla scomparsa, vuoi perchè ha consentito a diversi artisti di mettere in mostra i loro slanci di creatività. Fino al 27 marzo, giorno della premiazione del concorso intitolato “War drama” in memoria dell’artista nato a Bologna e morto a Milano, lo spazio di villa Rescalli Villoresi di via Monti 7 a Busto Garolfo ospiterà i quadri di chi ha partecipato alla kermesse, pronti per essere ammirati e valutati da cima a fondo. 

    L’iniziativa  è stata appunto promossa dalla “Fondazione Dario Mellone”, nata nel 20020 “dalla volontà- spiega il sodalizio in una nota – di un gruppo di collezionisti , appassionati e sostenitori dell’arte di Mellone con l’obiettivo di divulgare e promuovere la conoscenza della sua opera, fino a oggi non sufficientemente valorizzata”.   La sede museale che accoglie i quadri è stata inaugurata il 21 settembre 2013 e, dal 16 gennaio 2018, vi è anche un curatore della Fondazione, Dario D’Auria.  Il titolo dato alla prima edizione del concorso artistico, ovvero “War drama” (Dramma di guerra), è figlio della voglia del Comitato di “avviare un ragionamento sulla tematica tristemente attuale dei conflitti armati utilizzando il mezzo dell’arte quale linguaggio universale”. E, con il concorso, la fondazione ha voluto rendere omaggio anche alla figura del capitano Renato Villoresi, medaglia d’oro al valor militare e martire dell’eccidio delle  Fosse ardeatine di Roma.  Una tematica, quella della guerra che, dicono i promotori del concorso, “si incrocia sorprendentemente con il periodo attuale di  sofferenza dovuto all’emergenza pandemica da Covid -19”.

    Una tematica, quella scelta per il premio, “in apparenza lontana e che tuttavia si è rivelata molto più vicina a noi di quanto potesse sembrare”.  Gli artisti finalisti per la sezione under 40 sono stati: Enrica Berselli, Nazareno Biondo, Stefano Bonazzi, Vima Brunetto,  Maria Grazia Carriero, Lele De Bonis, Amelia Dellepiane, Ilaria Gasparroni, Ciro Giordano Orsini, Tamara Marino, Salvatore  Palazzo, Andrea Sbra Perego, Anna Skoromnaya , Krzysztof Sokolowski , Simon Troger, Urban Solid, Federica Zianni. Per gli over 40, invece, la designazione è caduta su: Piero Bagolini, Paolo Ceribelli, Andrea Cerquiglini, Gianni Depaoli, Elisa Lavazza, Monica Marcenaro, Oriella Montin, Marzia Mucchietto, Mayumi Yamakawa. Tra di loro usciranno i due vincitori delle sezioni in cui si è articolato il concorso.

    Cristiano Comelli

    Articolo precedente‘++Lombardia arancione scuro: niente lezioni in classe per i figli dei lavoratori sanitari ed essenziali
    Articolo successivo‘++Cisliano, fermata per omicidio volontario la madre della bambina uccisa