Busto Garolfo, 1100 anni di storia in un libro

121

 

BUSTO GAROLFO – Millecento anni di storia. Da raccontare, ma più ancora da respirare e da ricordare. Anni in cui il comune di Busto Garolfo ha costruito la sua storia, la sua identità, il suo patrimonio economico, sociale e culturale. L’ampio periodo storico è stato rivisitato in un volume dal titolo “Frammenti di storia, 1100 anni di vita bustese” redatto dal Gruppo di ricerca storica.

La ex sala consiliare di via Magenta si spalancherà a un amarcord che si annuncia intenso ed emozionante venerdì 25 novembre alle 21 con la partecipazione dei solisti di “Milano classica”. Ricordi che viaggiano sulle parole e sui pensieri ma anche sulle immagini. Domenica 27 , infatti, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 sarà possibile visitare una mostra dedicata alla storia bustese. Si potrà quindi gustare tutto il fascino di una biografia geografico -culturale che prende le mosse dal 992, ovvero dal pieno Medioevo quando Domenico, arciprete di Dairago, fece dono ai canonici di Sant’Ambrogio in Milano di un lotto di vigna “in vico ed fundo qui dicitur Bustus Garulfi”. E si ripercorreranno i fasti delle famiglie Maggi, Arconati, Losetti. Fino al decreto regio con cui, il primo gennaio 1870, Busto Garolfo assorbiva Villa Cortese ridiventata poi autonoma dopo il secondo conflitto bellico.

Cristiano Comelli

Articolo precedenteAts Pavia: vax day e accesso libero nei centri
Articolo successivoTrezzani e Corbetta (Lega), interrogazione sui lavori di piazza Castello a Milano