L'EditorialeNews

Buongiorno, Principe Indro – di Emanuele Torreggiani

 

Con gioia vedo sulle prime pagine dei quotidiani comparire il suo nome, l’unico che ha permanente titolo per l’apertura: Indro Montanelli. Buongiorno Principe. E che sarà mai una pittata di vernice, fumiamoci una sigaretta sacrosanta ridacchiando agli anonimi patetici grafomani di perenne corso. Li abbiamo conosciuti tutti i loro padri, e questi, che non hanno ne padri né madri, sono gli anonimi epigoni di rivoluzionari da parastato. Un amen sarà il nostro pio saluto al loro breve apparire. Il gran fracasso di ‘ste teste cave sa di una fanfara che risveglia dall’oblio e difatti, saranno pochi minuti ad ora, girovagando tra un bancone di libreria commerciale, un giovanotto in crescita centellina La sublime pazzia della rivolta, Rizzoli, che il Principe scrisse a ridosso dei fatti d’Ungheria, anno domini 1956. E lo compera e in tasca lo ficca. E questo è il bello del male, ch’è più forte. È il vero, di là da tutti i paroloni, l’opera rimane. Grazie Maestro e che il Buon Dio Nostro Signore ti tenga nel tuo cantuccio.

Emanuele Torreggiani

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi