+Brugherio, spiava la compagna (anche in casa): 52enne indagato dai Cc

187

 

MONZA  Spiata dentro casa e minacciata di diffondere le sue foto intime. Un 52enne di Brugherio (MB) è indagato dalla procura di Milano per atti persecutori, interferenze illecite nella vita privata e accesso abusivo a un sistema informatico o telematico ai danni della ex compagna.

I carabinieri della stazione locale hanno eseguito l’ordinanza del divieto di avvicinamento alla donna emessa dal Gip di Milano che ha definito i suoi comportamenti “una vera e propria persecuzione” nei confronti della donna, costretta a cambiare vita e a temere per la propria incolumità personale, oltre che “lesivi della sua dignità e reputazione” e “riservatezza”.

Secondo le indagini condotte dai carabinieri della Compagni di Monza, il 52enne è arrivato ad installare delle telecamere dentro casa per monitorare la donna a sua insaputa e ascoltarne le conversazioni telefoniche. Una relazione segnata da un crescendo di atteggiamenti di smodata gelosia, imponendo alla donna di scegliere fra lui e le sue amicizie fino a impedirle di frequentare la famiglia di origine. Dopo averla presa a schiaffi una volta saputo della volontà di chiudere la storia, l’ha minacciata di condividere una foto che la ritraeva in atteggiamenti intimi con alcuni amici e colleghi.

I militari dell’Arma hanno perquisito l’abitazione trovando dispositivi elettronici e account che i 52enne avrebbe utilizzato per realizzare il suo sistema di spionaggio domestico.

Articolo precedente+Ryanair: stanno tornando le tariffe basse, voli a 50 euro
Articolo successivoTrecate: nuove visite tecnologiche dal 19 ottobre