Caro bollette: Coldiretti, domani agricoltori in piazza. Arrivano i trattori !

308

In 26 citta’ con trattori e animali per dire ‘stop speculazioni’

 

Contro il caro bollette “che mette a rischio le forniture alimentari del Paese garantite da 740mila imprese agricole, ora strozzate dalle speculazioni”, domani, giovedi’ 17 febbraio dalle 9, “decine di migliaia di allevatori ed agricoltori della Coldiretti con trattori e animali al seguito” lasciano le campagne per manifestare nelle citta’, da nord a sud del Paese.

A Roma in Piazza Santi Apostoli con il presidente nazionale Ettore Prandini insieme ad agricoltori e allevatori ci sara’ anche la mucca ‘Giustina’ simbolo della battaglia per un prezzo del latte giusto ed onesto.

 

 

Iniziative si svolgono da Milano in corso Monforte all’angolo con Largo 11 settembre a Firenze in via Cavour 1, da Palermo in via Cavour a Cosenza in Piazza Kennedy, da Piacenza in via San Giovanni a Salerno in piazza Amendola fino a Cagliari in piazza del Carmine “e in numerose altre citta’ che in molti casi coinvolgono l’intera filiera alimentare, dai ristoratori ai camionisti”, riferisce Coldiretti.

 

“Se i prezzi per le famiglie corrono i compensi riconosciuti agli agricoltori e agli allevatori non riescono neanche a coprire i costi di produzione con il balzo dei beni energetici che si trasferisce a valanga sui bilanci delle imprese agricole costrette a vendere sottocosto”, dice Coldiretti, annunciando l’allestimento del ‘tavolo della verita’” per far conoscere ai consumatori i prezzi riconosciuti ad agricoltori ed allevatori per i principali prodotti che mettono nel carrello. Ma, annuncia ancora Coldiretti “non mancheranno anche azioni eclatanti a sostegno delle nostre proposte per garantire il giusto prezzo con la lotta alle speculazioni, assicurare liquidita’ alle imprese e sbloccare gli interventi per il settore”.

 

Le iniziative di mobilitazione della Coldiretti si svolgono a Milano, Lodi, Bergamo, Brescia, Cremona, Como, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese, Piacenza, Firenze, Grosseto, Roma, Salerno, Cosenza, Catanzaro, Reggio Calabria, Cagliari, Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Trapani.

Articolo precedenteMilano: al via aumento stipendi per sindaco, giunta e Municipi. Riguaderà anche Magenta e i nostri Comuni. Era ora
Articolo successivoIn Lombardia la Dop economy vale 2,1 miliardi di euro