Boffalora, tre mesi di verifica per il ponte sul Naviglio. Restano divieti e fasce

    90

    Pubblichiamo la nota del Comune di Boffalora e del sindaco Curzio Trezzani sullo stato del ponte sul Naviglio

    BOFFALORA – Alcuni aggiornamenti sullo stato del nostro Ponte sul Naviglio.

    Grazie all’asciutta, domani (mercoledi, nda) in giornata una ditta specializzata posizionerà dei fessurimetri sulla crepa sotto l’arcata; i fessurimetri sono degli strumenti che permettono di misurare l’evolversi di una crepa ovvero di capire se si sta ulteriormente aprendo e con che velocità.
    Data la particolarità della situazione, per avere delle misure coerenti, dovremo lasciare i fessurimetri per circa tre mesi, per effettuare rilievi sia durante l’asciutta sia quando c’è l’acqua.

    ponteboffa

    Nel frattempo settimana prossima saranno svolte sia delle micro indagini sulla sede stradale del Ponte sia delle indagini sulle volte per individuare le caratteristiche dei materiali.

    La combinazione delle due indagini ci darà quindi un quadro preciso della situazione e ci permetterà di capire come intervenire; a oggi ovviamente non è possibile ancora sapere quanto ci vorrà per la sistemazione né in termini di tempo né in termini di denaro.

    Contiamo di avere un quadro preciso dei lavori necessari intorno a fine aprile.

    Nel frattempo ovviamente restano i divieti a fasce orarie come da apposita segnaletica.

    Il Sindaco

    Curzio Trezzani

    Articolo precedenteUn vademecum per migliorare la raccolta differenziata
    Articolo successivoSuperstrada, i No Tangenziale ‘processano’ Giovanni Pioltini (e Finiguerra non c’è)