Cronaca

Boffalora sopra Ticino, degrado: viveva nella sporcizia con 13 cani

Il caso segnalato alla Polizia locale intervenuta con i vigili del fuoco

Una condizioni igienico sanitaria terribile quella in cui viveva una donna. Scoperta grazie all’intervento della polizia locale alla quale era giunta una segnalazione su una signora di circa 65, 70 anni che andava aiutata. I fatti sono avvenuti a Boffalora sopra Ticino. L’altro giorno gli agenti sono intervenuti nella sua casa e si sono trovati di fronte ad una situazione indescrivibile. Per tutelare la signora non diciamo la zona del paese in cui viveva . Solo che la sua vita si svolgeva in un appartamento di circa 40 metri quadri insieme a 13 cani. Erano tutta la sua vita quei 13 animali ai quali voleva bene come fossero suoi figli. Anzi, di più. Ma le condizioni di vita erano diventate al limite del tollerabile. La polizia locale di Boffalora ha allertato i vigili del fuoco giunti sul posto con una squadra di volontari dal distaccamento di Magenta. I pompieri per entrare nella casa della donna hanno utilizzato gli auto protettori. Sono entrati facendo tutte le verifiche del caso e senza turbare la donna. Erano li per aiutarla, non certo per spaventarla. Una volta all’interno del piccolo appartamento si sono trovati di fronte ad una situazione terrificante. Liquami e feci ovunque. Strati di diversi centimetri di sporcizia accumulatisi nel tempo. Una totale assenza di igiene. Condizioni di rischio enormi per la salute della donna che è stata sostenuta e presa in carico dai servizi sociali del Comune. Già nota al Cps la signora ha accettato di sottoporsi alle cure necessarie per poter ristabilirsi e i primi segnali positivi si sono notati. Era preoccupata, soprattutto, per i suoi cani. Togliere i cani all’affetto della loro padrona è stata la cosa più difficoltosa. Gli animali sono stati presi in carico dalla polizia locale boffalorese e consegnati al canile a spese del Comune. Anche loro verranno rifocillati a dovere. Alla donna è stato consegnato un altro appartamento in modo che possa condurre una vita dignitosa. E sono state avviate le procedure per mettere in sicurezza quello che occupava. L’auspicio è che le cose per la signora possano tornare al meglio. Si possa ristabilire e la vita possa cominciare, finalmente, a sorriderle.

Graziano Masperi

Tag
Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi