Agenzia Italpress

BMW Motorrad presenta le nuove R 12 NineT e R 12

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Salva

La rubrica Motori a cura di ItalPress su ticinonotizie.it

MILANO (ITALPRESS) – Con la R nineT, nel 2013 BMW Motorrad ha presentato più di una roadster in stile classico. Fin dall’inizio ha unito il design classico della moto e la tecnologia moderna con l’alta maestria e le diverse opzioni di personalizzazione. Poco dopo, la R nineT si è arricchita di interessanti derivati, dando vita a un’intera famiglia di modelli per il mondo BMW Motorrad Heritage. Per questo motivo, per la nuova BMW R 12 nineT, il principio guida durante lo sviluppo è stato “The Spirit of nineT”, con l’obiettivo di seguire le orme della R nineT di successo e di portarne avanti il look archetipico, l’atemporalità e le elevate qualità di personalizzazione. Mentre la nuova R 12 nineT, come roadster classica, è riconoscibile per il suo stile d’impatto negli ambienti urbani e a offrire un divertimento di guida dinamico sulle tortuose strade di campagna, la nuova BMW R 12 si presenta con il motto “The Spirit of Easy” – rappresentando perfettamente una classica cruiser per una guida piacevole e rilassata.
Le nuove BMW R 12 nineT e R 12 sono roadster e cruiser classiche che combinano il carattere autentico e robusto del motore boxer e il linguaggio del design delle epoche motociclistiche tradizionali con una tecnologia innovativa e un concetto modulare che offre al motociclista la massima possibilità di personalizzazione. La riduzione all’essenziale e l’attenzione ai dettagli sono state le priorità fondamentali nello sviluppo del design, che si è tradotto in un forte richiamo emotivo. Negli ultimi 100 anni, il motore boxer a due cilindri e l’utilizzo di una trasmissione a cardano sono stati sinonimo di moto BMW. In linea con questa eredità, i nuovi modelli BMW R 12 nineT e R 12, presentati nell’anno dell’anniversario dei “100 anni di BMW Motorrad”, enfatizzano ulteriormente questa configurazione di propulsione distintiva, dopo la recente presentazione della nuova BMW R 1300 GS. Il motore boxer raffreddato ad aria/olio con una cilindrata di 1.170 cc, già noto a numerosi modelli BMW Motorrad, eroga 80 kW (109 CV) a 7.000 giri/min. nella R 12 nineT e 70 kW (95 CV) a 6.500 giri/min. nella R 12. Nell’ambito della completa riprogettazione del telaio, i nuovi modelli R 12 presentano anche un nuovo airbox. Questo è ora completamente integrato sotto la sella. L’impianto di scarico “Twin Pipe” montato a sinistra con due silenziatori posteriori con design a cono rovesciato soddisfa sia il desiderio di una roadster sportiva dal design classico sia quello di una cruiser.
Il fulcro dei nuovi modelli BMW R 12 è il telaio principale tubolare in acciaio a ponte sviluppato completamente ex novo. Questo telaio si differenzia dalla precedente serie R nineT, che aveva un telaio principale anteriore e un telaio principale posteriore. Di conseguenza, il nuovo telaio elimina la necessità dei fissaggi precedenti, riducendo il peso e conferendo ai nuovi modelli R 12 un aspetto più pulito e classico. Il telaietto posteriore, anch’esso in acciaio tubolare, è imbullonato al telaio principale. La nuova R 12 nineT è dotata di due strumenti analogici circolari per la velocità e i giri motore, di una porta USB-C sul lato sinistro e di una presa da 12 V sul lato destro per la rete di bordo. Gli strumenti circolari continuano a supportare la personalizzazione comunicando tramite un LIN-Bus e separando le unità di controllo e di visualizzazione. La strumentazione di serie della nuova R 12 si limita al tachimetro, ma il contagiri può essere montato a posteriori con accessori originali BMW Motorcycle. Sulla R 12 nineT il serbatoio in alluminio con pannelli laterali spazzolati e trasparenti, la sella e la gobba posteriore creano una linea ascendente e dinamica.
L’ergonomia migliorata rispetto al modello precedente è dovuta principalmente al serbatoio del carburante più corto e più stretto di 30 mm nella zona posteriore. Il pilota è più vicino al manubrio, beneficia di un migliore contatto con le ginocchia e ha una posizione di seduta più orientata verso la parte anteriore della moto. Il serbatoio in acciaio, che ricorda i cosiddetti “toaster tanks” dei modelli BMW /5 degli anni Settanta, enfatizza il tipico linguaggio di design di una cruiser con la classica forma a goccia e forma una linea discendente in combinazione con la sella solitaria di serie e il copriruota posteriore curvo e ribassato. La grande ruota anteriore da 19 pollici e la piccola ruota posteriore da 16 pollici si completano armoniosamente. Il classico design cruiser si riflette anche nella posizione di seduta rilassata con altezza della sella ridotta e manubrio largo. Ciascuna moto, la BMW R 12 nineT e la R 12, è disponibile in tre attraenti opzioni di colore.

foto: ufficio stampa Bmw Group Italia

(ITALPRESS).

■ Ultim'ora

contenuti dei partner

Ultim'ora nazionali

Altri temi

Pubblicità