Bià e il Giro d’Italia: anche Poste Italiane celebra la tappa abbiatense

    190

    ABBIATEGRASSO –   Poste Italiane, in collaborazione con il Comune di Abbiategrasso, con il suo Comitato organizzativo e con l’Associazione Filatelica Abbiatense, celebra la tappa della Gara Ciclistica con uno speciale annullo filatelico.

    L’annullo celebrativo, realizzato nel formato tondo, riproduce uno degli edifici più prestigiosi del centro storico della città: la Torre del Palazzo Comunale. Costruito in seguito a numerosi interventi nel corso dei secoli, in particolare nel ‘600, assume la fisionomia attuale dopo l’intervento del celebre architetto milanese Francesco Croce nel ‘700. La Torre del Comune è probabilmente il rifacimento di una più antica torre medievale; la rigorosa semplicità conferma la data d’esecuzione incisa: 1623. All’interno della Torre è custodita la campana del Comune, fusa nel 1716 e detta “la Santa Rosa”, perché dedicata alla protettrice di Abbiategrasso il cui culto era qui diffuso già nel 1674, solo tre anni dopo la canonizzazione.

    L’immagine del ciclista vuole sottolineare che l’associazione filatelica e tutta la cittadinanza salutano i ciclisti.

    Per l’occasione saranno pubblicate cartoline edite da Poste Italiane nella quantità di 1500 esemplari, commissionate dal Comune di Abbiategrasso, acquistabili presso lo stand di Poste Italiane solo per 166 cofanetti.

    Le immagini rappresentano “i bambini abbiatensi salutano i ciclisti”, disegnate dalle scolaresche delle classi V elementari degli Istituti Comprensivi abbiatensi: Aldo Moro e Umberto e Margherita di Savoia.

    Sul retro della cartolina il logo del Comitato Organizzativo Comunale e lo stemma del Comune stesso, stemma che risale al 1400 nel quale un leone è sormontato da una corona d’oro.

    Presso lo stand di Poste Italiane sito in Piazza Castello si potranno acquistare articoli filatelici inerenti al tema e le più recenti emissioni di carte valori, insieme ai tradizionali prodotti di Poste Italiane: folder, cartoline, tessere, libri e raccoglitori per collezionisti.

    Nei sessanta giorni successivi all’evento, l’annullo sarà depositato presso lo sportello filatelico di Abbiategrasso in via San Carlo 26 al fine di soddisfare le richieste dei collezionisti, per poi essere depositato presso il Museo Storico della Comunicazione di Roma.

    Articolo precedenteSicurezza, Razzano boccia il nascente governo 5 Stelle-Lega
    Articolo successivoMagenta. Lavori Pubblici: la macchina è partita