+Besate, il caseificio Gelmini richiama un lotto di Gorgonzola per rischio microbiologico

977

 

BESATE Nuovo allarme per “possibile presenza di listeria monocytogenes” in un lotto del Gorgonzola Dolce DOP di marchio Pascoli italiani.

Il  noto Caseificio dell’Abbiatense Gelmini Carlo, con sede a Besate, come si apprende sul sito del Ministero della Salute, ha disposto il richiamo dal mercato del lotto 218246252, venduto in confezione da 300 grammi nei negozi Eurospin, per rischio microbiologico. La raccomandazione è “di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita per sostituzione o rimborso”. Il nuovo ritiro per listeria segue quelli avvenuti nelle settimane scorse che hanno riguardato alcuni lotti di wurstel, tramezzini e pancakes.

L’azienda Gelmini è una delle più note nel florido territorio abbiatense, vocato alla produzione di formaggi;  si componeva in passato di due stabilimenti, uno ubicato a Besate, presso il quale avviene ancora oggi la lavorazione del latte e quindi la produzione, il secondo a Novara dove i formaggi venivano stagionati prima di passare alla fase di selezione, confezionamento e spedizione.

Con l’anno 2004 e l’apertura del nuovo magazzino di stagionatura a Besate, affiancato al preesistente stabilimento di produzione (aperto nel 1997), il caseificio Gelmini si è così dotato di una struttura all’avanguardia nella stagionatura del formaggio Gorgonzola DOP.

Oggigiorno il mercato del  Gorgonzola prodotto a Besate si suddivide sul territorio nazionale e internazionale, in special modo con l’esportazione in America, Svizzera, Germania, Francia e Spagna, raggiungendo anche le zone asiatiche e orientali del globo.

Articolo precedenteMonza/2: violenze, minacce ed estorsioni, 5 arresti per usura
Articolo successivoMagenta/villa Naj Oleari e Sovrintendenza: lo sfogo di Razzano. E il giallo sugli incontri (in dieci anni…)