++Beppe Sala rinuncia alla candidatura alle Regionali: ‘Non mollo Milano’

157

MILANO   “Non mollo Milano”. Così, il sindaco Beppe Sala, che spiega il motivo per cui abbia rifiutato la candidatura alla presidenza della Regione Lombardia: “Perché il candidato del centrosinistra deve essere in campo nell’estate di quest’anno. Mi sentirei un uomo ridicolo a mollare Milano 10 mesi dopo essere stato rieletto.

 

Fossi stato a 10 mesi dalla fine del mandato magari ci avrei pensato”, sottolinea in un’intervista al Corriere della Sera. “Il momento che vive Milano non è più soltanto una questione locale – aggiunge -. La pandemia ha creato ovunque nel mondo criticità acute, in particolare nelle grandi città. Ciò che vive Milano, lo vivono New York, Los Angeles, Parigi, Berlino, Londra. Le grandi città sono abituate a correre, fanno molta fatica se devono andare a scartamento ridotto”. “Tutto riprenderà a correre, ma dovrà farlo in modo diverso – prosegue -. Ci troviamo ad affrontare uno sforzo per la transizione in qualsiasi ambito del vivere civile. Ci vuole più lavoro e più qualificato.

Ci vuole un modello diverso di sanità pubblica. E ci vuole una risposta sulla sicurezza, che tocchi due aspetti fondamentali: la presenza visibile ed efficace di chi è preposto a fare rispettare le leggi, che vuol dire più personale di sicurezza sulle nostre strade, ma anche l’intervento per rimuovere le cause del disagio sociale da cui emergono comportamenti incivili. La ricetta è rispetto delle regole e welfare”.

Articolo precedente+Lombardia, vento e sole da lunedì: massime in aumento
Articolo successivo#SANREMOSUTNDALDIVANO – Monica Mazzei intervista Matteo Romano