Bcc Busto e Buguggiate: quarta in Lombardia per solidità

Lo certifica l’MF Index di Milano Finanza sulle banche leader

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Nel recente report sulle banche leader stilato dal settimanale finanziario ed economico “Milano Finanza”, sulla base dell’indice proprietario MF Index che seleziona le banche commerciali più solide, regione per regione, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate è risultata al quinto posto tra le 36 banche lombarde e al quarto tra le 27 banche di credito cooperativo dell’intera Lombardia.

Più nel dettaglio, l’MF Index è “un indicatore che coniuga dimensioni e risultati -spiega il settimanale-, con l’obiettivo di individuare gli istituti che hanno saputo abbinare allo sviluppo della massa amministrata la capacità di fare cassa e generare profitti”. E guardando le singole voci, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate si colloca al secondo posto tra tutte e 36 le banche lombarde per il risultato di gestione rispetto al totale dell’attivo.

«Quella che emerge dal report di Milano e Finanza è la conferma del fatto che siamo una banca solida, sana e forte. E questo è solo ciò che davvero conta, al di là della posizione in classifica, che certamente fa piacere -commenta Roberto Scazzosi, presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate-. Perché in un clima che permane ancora di grande incertezza, la solidità della propria banca locale, resa ancora più resistente per il fatto di essere parte attiva del Gruppo bancario cooperativo Iccrea, è una garanzia per le famiglie, le imprese e tutte le comunità del nostro territorio, che trovano in noi un partner stabile, in grado di sostenere e accompagnare i loro piani di crescita e il raggiungimento dei propri obiettivi. Contribuendo, al contempo, a rafforzare la rete delle tante associazioni che garantiscono lo sviluppo sociale delle nostre zone di riferimento: l’Altomilanese e il Varesotto».

«Ormai sono anni che negli elementi strutturali del bilancio della nostra banca si leggono i segnali della nostra solidità -aggiunge Roberto Solbiati, direttore generale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate-. A partire dal dato aggregato della raccolta, diretta e indiretta, che oggi si attesta sui due miliardi di euro e che testimonia la fiducia dei risparmiatori nei confronti del nostro istituto. E questo è il frutto della fiducia che la nostra Bcc ha saputo trasmettere ai propri soci e clienti, grazie agli indici di solidità che crescono di anno in anno (Cet1 e il Total Capital Ratio sono al 21,09% e 21,9%) e alla progressiva diminuzione dei crediti anomali, con l’NPL Ratio al 3,4%, già da tempo nettamente al di sotto del 5% indicato dal Gruppo Iccrea come obiettivo».

Nota: il panorama del sistema creditizio italiano è «una rete di 355 tra piccole, medie e grandi, banche cooperative, popolari, challengersbank e finanzia specializzata che gestiscono poco più di 3.826 miliardi di euro di mezzi amministrati -si legge nel report di Milano e Finanza-. L’identikit del sistema del credito italiano si compone di 11 banche commerciali di grandi dimensioni con almeno 50 miliardi di euro amministrati. Sono invece 10, una in meno, quelle di medie dimensioni (tra 5 e 50 miliardi) e una base consistente di 22 istituti con meno di 5 miliardi di mezzi amministrati. La parte del leone, in termini numerici, spetta invece al gruppo delle banche di credito cooperativo distribuite su e giù per la Penisola: ben 227».

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner