Battaglia di Magenta 2018: raccolti 27mila euro dagli sponsor. Torna il Giugno Magentino

    120

     

     

    MAGENTA – Una Battaglia di Magenta che cresce, negli eventi e nel sostegno degli sponsor. Un calendario fitto e ricco, che si dipanerà da venerdì 1 a lunedì 4 giugno ricordando le gesta belliche del 1859.

    Dico grazie a tutti perché l’edizione 2018 della rievocazione storica è particolarmente ricca e in decisa crescita”, ha esordito il sindaco Chiara Calati nella conferenza stampa di presentazione del calendario completo.

    Una Battaglia che sarà sostenuta quest’anno da ben 27mila euro raccolti dagli sponsor privati, dalla Ctm (gold sponsor) ad Automagenta, Nuove Energie ed Iper. Ticino Notizie, come già sapete, sarà media partner dell’intera manifestazione.

    “In passato le sponsorizzazioni avevano toccato i 5mila euro, grazie a questo deciso incremento potremo predisporre un ricco calendario anche per il Giugno Magentino, che sarà un grande ritorno di quest’anno”, ha aggiunto il sindaco.

    Il presidente della Pro Loco, Pietro Pierrettori, è entrato nel dettaglio del programma. 

    E’ il primo 4 giugno di Chiara Calati, che promuovo per impegno, disponibilità ed entusiasmo. La Pro Loco crede in questo evento da 25 anni, grazie ai fondi e ai contributi si riesce a fare sempre di più. Useremo il 4 giugno per lanciarci verso il centenario del 4 novembre 19178, con una grande mostra storica e documentale che si terrà in casa Giacobbe. Anche il concerto del 2 giugno, Festa della Repubblica, sarà pensato in funzione di questa importante ricorrenza, e si chiamerà Echi di Pace. Note dalla Grande Guerra”.

    Venerdì 1 giungo si comincia con l’ormai consueta cena-concerto ‘Suoni e sapori di storia’, con la degustazione dei piatti elaborati da cascina Bullona e le note musicali.

    Alle 16 del 2 giugno alcuni rievocatori storici terranno nel museo una lezione su come si svolgeva la vita negli accampamenti militari dell’epoca.

    Il clou degli eventi si svolgerà quest’anno domenica 3 giugno: omaggi ai caduti a Pontevecchio alle 8.30, annullo filatelico in casa Giacobbe, corteo storico e istituzionale dalle 10, Santa Messa alle 11 e ricomposizione del corteo alle 12.

    Alle 12.30 sarà inaugurata la  mostra di cui sopra.

    Dalle 16, in piazza Liberazione, la 24° rievocazione storica; alle 21 il concerto della fanfara Nino Garavaglia nel cortile del Comune.

    Come detto tornerà anche il Giugno Magentino, che Pierrettori ha ricordato come grande evento durante la fiera campionaria di Magenta negli anni 50 e 60, ripreso poi negli anni 70, un calendario di eventi che durava da maggio a luglio.

    “Cercheremo ovviamente di coinvolgere al meglio il tessuto commerciale della città assieme a Confcommercio”, ha aggiunto il primo cittadino, “ma avremo anche eventi organizzati dal Moto Club e da English Club, diversi concerti su tutto l’arco del mese.

    Cambierà quest’anno anche il percorso del corteo, per snellire la cerimonia e prepararsi al pomeriggio. In vigore anche il nuovo protocollo di sicurezza per eventi aperti al pubblico, introdotto in chiave anti terrorismo e che vede coinvolte le forze dell’ordine.

    Parola anche agli sponsor dell’edizione 2018, con Nuove Energie il cui amministratore ha ricordato che nel 1959, da Rho dove frequentava le  medie, svolse la prima gita scolastica. Nuove Energie è società di vendita di gas ed energia elettrica, a capitale prevalentemente pubblico, il cui obiettivo è rafforzare il legame con il territorio, sponsorizzando eventi sportivi giovanili e culturali, mentre Ctm Spa è società leader nelle coibentazioni termiche e nella decontaminazione.

    Una Battaglia di Magenta, insomma, che segna per l’edizione 2018 una significativa crescita.

     

    Articolo precedenteVittuone, momenti di tensione alla ’12 X Un’ora in pista’: runner perde conoscenza
    Articolo successivoSicurezza, Razzano boccia il nascente governo 5 Stelle-Lega