NewsPolitica

Bareggio, questione pannelli. Bonomo: “Il PD non sa di cosa parla, non hanno mai funzionato”

BAREGGIO –  “Quei pannelli, acquistati e installati nel 2007, a parte forse il primo anno, non hanno mai funzionato, come ci ha confermato anche la vecchia dirigenza dell’A.C. Bareggio. Anche stavolta il Pd avrebbe fatto meglio a tacere: perlomeno si sarebbe risparmiato l’ennesima figuraccia e l’ennesima dimostrazione del fatto che non sa neppure cosa succedeva nel Comune che avrebbe dovuto amministrare. Trovo inoltre scandaloso che l’ex sindaco, dopo la mia rivelazione, abbia dovuto perdere due ore negli uffici del Comune per rendersi conto di come sono andati i fatti, questo dimostra che per anni ha ignorato il problema del mancato funzionamento dell’impianto”.
Così l’assessore Mimmo Bonomo in risposta al Partito democratico sulla vicenda dei pannelli solari inutilizzati: “La verità, facilmente verificabile, è questa: al centro sportivo Magistrelli erano stati installati 49 pannelli da 1,50 metri quadrati l’uno, per un totale di 74 metri quadri – ha dichiarato l’assessore Bonomo -. Un impianto a dir poco sovradimensionato, che può servire un intero quartiere. Un impianto che, nei mesi di grande caldo, luglio e agosto, produceva una enorme quantità di acqua calda che poi non veniva utilizzata, visto che il centro sportivo era chiuso. Il risultato? I pannelli andavano continuamente in ebollizione finché si sono rotti. Sono rimasti non funzionanti per anni, senza mai controlli e manutenzione, finché nel 2017 l’Amministrazione Pd li ha tolti e messi in un box, senza nemmeno essere in grado di riutilizzarli, cosa che invece noi abbiamo fatto. Se questo non è uno spreco di soldi pubblici…”.

Il sindaco Linda Colombo ha poi risposto alla richiesta di dimissioni dell’assessore Bonomo: “Non capisco: le Amministrazioni precedenti fanno andare in malora un impianto acquistato con soldi pubblici e l’assessore Bonomo, che in  nome della trasparenza, per non nascondere nulla ai cittadini, ha portato alla luce il caso ed è riuscito a riutilizzare una parte di quei pannelli abbandonati, si deve dimettere? Curiosa come teoria… – ha aggiunto il sindaco Colombo -. Sull’operato dell’assessore mi limito a ricordare l’enorme lavoro di coordinamento e gestione dell’emergenza Covid che ha portato ad aiutare centinaia di famiglie di Bareggio, il rilancio degli impianti sportivi di Bareggio e San Martino e la risoluzione dell’annoso problema (anche questo ereditato dal Pd) della mancanza dell’acqua calda all’asilo nido”.
“Le dimissioni? – ha concluso Giuseppe Sisti, (FOTO SOPRA) capogruppo della Lega – Forse dovrebbe darle chi non ha fatto nulla quando ha avuto l’opportunità di amministrare e che ora continua a pontificare dai banchi della minoranza dopo avere lasciato un paese allo sbando. Tra l’altro nel 2007, al momento dell’acquisto di quei pannelli, l’assessore allo Sport era Tina Ciceri e il capogruppo del Pd era Giancarlo Lonati, gli stessi che ora si lanciano in dichiarazioni che, in fin dei conti, sono contro… loro stessi!”.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi