Bareggio, dopo la festa di LA partono le querele dell’Amministrazione

259

 

BAREGGIO Tanto tuonò.. che piovvero querele. L’Amministrazione di Bareggio ha deciso di adire le vie legali dopo la pioggia (appunto) di critiche conseguenti alla festa di Lealtà Azione svoltasi lo scorso fine settimana nel centro sportivo di via Gallina.

La festa aveva scatenato (come successo nel 2018 ad Abbiatgerasso) le critiche dell’Anpi provinciale (che aveva diffuso un comunicato nel pomeriggio di sabato), del Pd e delle forze di sinistra bareggesi.

Ma rivendicando la bontà dell’operato degli uffici e la correttezza, l’Amministrazione di Linda Colombo ha detto BASTA e deciso di presentare denuncia querela nei confronti di chi- ad avviso degli amministratori- ha ecceduto nei toni. La vicenda, insomma, avrà uno strascico nelle aule giudiziarie. Di seguito il comunicato integrale dell’Amministrazione.

 

“L’Amministrazione comunale ha deciso di procedere con una querela nei confronti di tutti coloro che, sia nelle sedi istituzionali sia sui social network, probabilmente non conoscendo neppure il significato di certe parole, si sono lasciati andare ad accuse gravissime e infondate nei confronti di rappresentanti delle istituzioni per quanto riguarda l’evento di sabato sera a Bareggio.
Sostenere, come ha detto qualcuno in Consiglio, che il sindaco e i consiglieri di maggioranza sapessero tutto e che, per ragioni politiche, non potessero negare la sede agli organizzatori è semplicemente folle. Per l’evento, che si è svolto senza il minimo problema di ordine pubblico, non è stato richiesto il patrocinio del Comune, pertanto non è passato in Giunta. L’associazione, legalmente riconosciuta, in base al regolamento comunale ha presentato una richiesta di affitto di uno spazio comunale come avviene pressoché quotidianamente con diverse realtà del territorio e non. Applicando il regolamento, gli uffici comunali hanno dato il nulla osta alla richiesta.
Per quanto riguarda le accuse di essere “fascisti” e “fascistoidi”… beh, che dire? Nonostante siano false e lesive della nostra reputazione per cui chiameremo a risponderne nelle sedi opportune, permetteteci di ringraziare chi le ha fatte: a livello nazionale, le stucchevoli accuse dei sinistri al centrodestra e a Giorgia Meloni in particolare hanno fatto volare il centrodestra dimostrando che la gente non crede più a queste “balle”. Che sia di buon auspicio anche per l’anno prossimo a Bareggio?”.
Articolo precedenteCancro alla prostata, cura innovativa alla Città di Pavia
Articolo successivo++Abbiategrasso, stasera torna il Consiglio: all’Odg la mozione sul caso Manisera, aggiornamenti in diretta su Ticino Notizie