Ballarini mostra i muscoli e “daspa” un mendicante extracomunitario senza documenti

    97

    CORBETTA –  “Complimenti alla nostra Polizia Locale, chi non rispetta le regole non resta a Corbetta“. Il sindaco di Corbetta Marco Ballarini, invoca la ‘tolleranza zero’ e fa applicare alla lettera il regolamento di Polizia urbana che implica l’applicazione del cosiddetto ‘Daspo’ – introdotto dall’allora Ministro dell’Interno Minniti – per allontanare un extracomunitario senza documenti che faceva l’elemosina fuori da un supermercato della città. Il fatto risale a sabato mattina.

    L’uomo, africano, già identificato in passato, era anche sprovvisto di documenti (*questa la ragione dell’allontanamento), ragion per cui è stata inoltrata in Procura anche la notizia di reato. Il primo cittadino auspica che anche gli altri colleghi amministratori si muovano nella stessa direzione. Ma davanti a questo rigore – che peraltro a noi piace – immancabile non poteva arrivare qualche frecciatina via social. Soprattutto dopo la sua presenza alla sfilata del ‘Milano Pride’ di sabato pomeriggio che, mediaticamente parlando, ha fatto piuttosto rumore.  “Metti le foto al Pride e scrivi queste cose….” ha commentato un lettore su FB che è poi passato a forme meno civili di espressione. E, in effetti, abbiamo qualche dubbio anche noi che i compagni di sfilata del sindaco al Pride, tipo  gli attivisti de ‘Le Rose di Gertrude’ con il suo presidente Sergio Prato, sempre dalla parte degli ultimi a prescindere, abbiano preso bene la cosa….Se ne faranno una ragione.

    F.V.

     

    Articolo precedenteBilancio, Città Metropolitana. Calati: ‘Così non va. Impossibile fare programmazione’
    Articolo successivoIl Segnalibro Magenta: ‘Turno di Notte e aspettando Turno di Notte’