Autonomia lombarda, Salvini ottimista: ‘Percorso in discesa’

    56

     

    MILANO – Il ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, e’ “ottimista” sul vertice di oggi del governo sull’autonomia. A margine di un evento a Milano, il ministro ha spiegato: “Prima si fa meglio e’, perche’ ormai sono 12 le Regioni italiane che chiedono piu’ autonomia. Non e’ solo una richiesta lombarda o veneta. E’ giusto farla bene, noi le idee ce le abbiamo chiare, i compiti li abbiamo fatti, siamo pronti anche domani mattina”. E a chi gli chiedeva se il vertice potesse essere in salita, il ministro ha risposto: “No, sono ottimista, tutto in discesa”.

    “Sono convinto che oggi ci debba essere una risposta, non dico definitiva, ma che lasci intendere in che direzione si vada”. Cosi’ il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in merito al vertice di oggi sull’Autonomia. “Salvini non l’ho visto e non mi ha anticipato, ma credo che la sua volonta’ sia abbastanza evidente”, risponde Fontana a chi gli chiede se abbia visto il vicepremier che questa mattina e’ a Milano.

    In merito ai nodi da sciogliere, il governatore lombardo si augura che con “la stessa semplicita’ con cui hanno superato il tema finanziario, si rendano conto che e’ necessario superare anche le questioni legate nel merito alle singole competenze”, dice Fontana a margine del convegno ‘Talents in motion’.
    Secondo il governatore lombardo, il documento predisposto “e’ molto equilibrato”. Inoltre “la Costituzione prevede che certe competenze possano essere trasferite”. “Da mesi – conclude – dicevamo che non c’erano problemi finanziari, e ci hanno accusato di ogni nefandezza. Poi si sono accorti che effettivamente non c’erano”
    Articolo precedentePoste, in Lombardia si va verso 1277 assunzioni
    Articolo successivoBareggio: messo in sicurezza il tratto di fronte al cimitero