“Autonomia: a che punto siamo?” . L’incontro di Rho

    100

    RHO – Venerdì scorso,  presso il “CentRho” di piazza San Vittore a Rho, si è tenuto l’incontro pubblico organizzato dalla Lega dal titolo “Autonomia: a che punto siamo?”. Hanno partecipato l’Assessore regionale all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli nella foto sotto), il vice capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati On. Fabrizio Cecchetti e il Consigliere regionale Simone Giudici.

    L’evento, moderato dal Capogruppo leghista in Consiglio comunale a Rho Stefano Giussani, ha costituito un’occasione utile per approfondire i temi relativi all’autonomia e per aggiornare i cittadini rhodensi circa la trattativa in corso fra Regione Lombardia e lo Stato centrale. Si è parlato anche di cultura con l’Assessore Galli, che ha risposto alle numerose domande da parte del pubblico in sala. Inoltre si è tenuto un momento dedicato alla musica, grazie alla partecipazione di due musicisti che hanno eseguito brani con flauto e chitarra.

     

     

     

     

     

     

     

    “Un appuntamento molto riuscito – commenta il Consigliere regionale della Lega Simone Giudici – che ha coinvolto tanti rhodensi per parlare di un tema, quello dell’autonomia, di importanza primaria per i lombardi. Il Referendum dello scorso 22 ottobre ha costituito un punto di svolta, quello in cui la nostra gente ha espresso chiaramente, senza se e senza ma, la volontà di avere più autonomia per la nostra Regione. Questi incontri pubblici sono importanti perché consentono di dimostrare come il processo per raggiungere il traguardo tanto atteso non si sia mai fermato. La volontà di Regione Lombardia e la determinazione del Governatore Fontana sono dimostrate proprio dall’aver voluto un assessorato ad hoc, espressamente dedicato proprio all’autonomia. Il professor Stefano Bruno Galli sta infatti facendo un ottimo lavoro con la trattativa e si procede a ritmo spedito con gli incontri per definire quali materie passeranno di competenza dallo Stato centrale alla Regione. Il momento può essere realmente quello giusto: ci sono tutte le condizioni per portare a casa un buon risultato per la nostra gente. Questo grazie alla serietà della Giunta Fontana, all’impegno di persone preparate e capaci in Parlamento come il nostro Fabrizio Cecchetti e alla possibilità, finalmente, di poter dialogare con un Governo amico – conclude Simone Giudici –  realmente intenzionato a fare gli interessi dei cittadini.”

    Articolo precedenteIl mito dell’Alfa rivive a Palazzo Leone da Perego a Legnano
    Articolo successivoAll’ex dogana di Tornavento l’open day didattico