Ats Pavia: vax day e accesso libero nei centri

325

 

Pavia – Con l’arrivo delle basse temperature e l’aumento dei casi di malanni stagionali, l’ATS di Pavia rinnova l’appello – in particolar modo alle categorie più a rischio – a sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale, non solo perché aumentano notevolmente la probabilità di non contrarre la malattia, ma anche perché, in caso di sviluppo di sintomi influenzali, questi sono difficilmente seguiti da complicanze.

Per massimizzare la copertura vaccinale tra la popolazione l’ATS di Pavia, in concerto con l’ASST di Pavia e l’IRCCS San Matteo, ha organizzato vax day ad accesso libero e gratuito nei seguenti centri:

  • Broni, Casa di Comunità – sabato 3/12, dalle 09:00 alle 13:00 (SOLO ADULTI)
  • Vigevano, Centro Commerciale “Il Ducale” – sabato 26/11 e sabato 3/12, dalle 09:00 alle 16:00 
  • Voghera, Centro Auser – sabato 26/11 e sabato 3/12, dalle 09:00 alle 16:00
  • Pavia, IRCCS San Matteo (Padiglione 8) – sabato 3/12 dalle 08:00 alle 16:00 (SOLO ADULTI)

Raccomanda il direttore generale dell’ATS di Pavia Lorella Cecconami  “Con l’aumento dei casi di influenza stagionale che stiamo registrando sul nostro territorio, rivolgo a tutta la popolazione un nuovo appello a sottoporsi alla vaccinazione. L’influenza è un virus troppo spesso sottovalutato e, in modo particolare per i soggetti più fragili, può avere serie conseguenze. Ricordo che in provincia di Pavia, così come a livello regionale, la somministrazione del vaccino antinfluenzale può essere effettuata dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Famiglia aderenti, nelle Farmacie e nei centri vaccinali appositamente attivati che, contestualmente offrono anche le vaccinazioni anti COVID-19, virus purtroppo ancora in circolazione”.

 

Tra i soggetti più a rischio di contrarre l’influenza anche i bambini. Dichiara il Dott. Gianluigi Marseglia, Direttore della Clinica Pediatrica dell’IRCCS San Matteo – “I bambini non sono esentati dal contrarre l’influenza ed anche in questa fascia di età si riscontrano potenziali e serie complicanze. Il vaccino è quindi indicato nei bambini e a questo proposito la Società Italiana di Pediatria ha lanciato una campagna conoscitiva per sensibilizzare le famiglie a rivolgersi al pediatra e vaccinare i propri figli”.

Al 22 novembre 2022, in Regione Lombardia, sono state somministrate 1.249.871 dosi di vaccino antinfluenzale così suddivise: l’8,83% nella fascia 0-11 anni, il 33,23% negli over 60, il 42% negli over 70 e il 45,35% negli over 80.

Per maggiori informazioni:

www.ats-pavia.it

Articolo precedenteRegionali/3: Peluffo contro il Terzo Polo, a (centro) sinistra di Fontana è scontro
Articolo successivoBusto Garolfo, 1100 anni di storia in un libro