Ascoltati da noi per voiCultura/Tempo LiberoNews

Ascoltati da noi per voi- DI Claudio Trezzani. Red on Yellow – “Kill a Fellow” EP (2018)

 

Austin in Texas, la città della musica live, dove la vita ruota attorno ai locali di live music, agli studi di registrazione e ai musicisti che gravitano attorno a questa deliziosa cittadina. In questa città, c’è un ragazzo, connazionale, italiano di Viceno (Umbria), che risponde al nome di Emanuele Pistucchia, uno che con la sua chitarra ha conquistato un successo e un rispetto incredibili fra i grandi nomi dell’outlaw country, un genere fra i più americani della musica contemporanea. Già questo basterebbe a celebrarlo come artista anche alle nostre latitudini visto che sta vivendo da protagonista il suo sogno americano.
Collabora da anni con Creed Fisher (del cui nuovo disco vi avevo già parlato https://www.ticinonotizie.it/ascoltati-da-noi-per-voi-di-claudio-trezzani-creed-fisher-the-wild-ones-2020/ ) in studio e nei concerti, ma collabora anche con altri musicisti fra i quali il mitologico Milo Deering, multistrumentista e compositore sopraffino e nel tempo libero ha fondato una sua band, assieme alla eccezionale vocalist Bear RyanPatric Tester al basso e Chel Rich alla batteria. I Red on Yellow, nome colloquiale con il quale si indica il serpente corallo (rosso e giallo), sfornano questo EP composto da 5 pezzi che è anche il loro esordio discografico datato 2018. Il titolo è sempre riferito al serpente, infatti Kill a Fellow (uccide un compagno) è la prosecuzione della filastrocca inventata per i bambini texani per ricordarsi di riconoscere fra il corallo e il falso corallo (o serpente del latte non velenoso) che invece è denominato red touch black red touch yellow – kill a fellow / red touch black – venom lack. Geniale scelta direi e molto curiosa, ma si sa da quelle parti bisogna fare i conti con parecchi serpenti non propriamente innocui.
Il disco in questione è breve ma intenso, e già dalla prima canzone Trigger Happy, Loaded Gun siamo rapiti dal groove sprigionato dalle chitarre, un blues sporco ma non classico, suonato e soprattutto cantato in modo personale e riconoscibile. Non è un suono banale, una sorta di blues del Delta immerso nel rock alternativo, dove la ritmica ha un ruolo decisivo come in Snake Handler, dove la batteria ci guida in questa danza strisciante come un serpente corallo e la voce quasi parlata angoscia quasi l’ascoltatore e l’assolo con un accenno di slide è decisamente di qualità. Un pezzo splendido, come lo sono anche gli altri pezzi.
C’è spazio anche per una versione originale e arrangiata alla perfezione della celebre John The Revelator, nella quale la voce di Bear Ryan è ancora sugli scudi ma la ritmica di Tester Rich non è da meno, andamento rock anima blues.
Il lavoro alle chitarre di Pistucchia è assolutamente da rimarcare, il tocco blues, il groove annaffiato con il rock alternativo, non sembra qualcosa di già sentito ma piace per freschezza e originalità e la produzione non invasiva fa il resto.
Da sottolineare anche la registrazione del disco avvenuta in presa diretta, senza interventi negli studi Electric Deluxe Recorders di Austin, su tape come si usava ai bei tempi. Ci vuole talento vero.
Una band a cui auguriamo un roseo futuro, fra i mille impegni del buon Pistucchia, il cui boss Creed Fisher sforna dischi di qualità a ritmo vertiginoso, ma siamo sicuri che sia dal vivo che nel prossimo disco i Red on Yellow sapranno sconvolgere ancora di più il Texas, il Mississippi e speriamo il mondo, con la loro anima anche un po’ italiana e magari chissà in futuro vedremo calcare anche un palco nostrano, provando orgoglio per un ragazzo umbro che ha realizzato il suo sogno americano.

 

Buon ascolto, 
Claudio Trezzani
Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi