“ASCOLTATI DA NOI PER VOI” by Trex Roads. Lost Dog Street Band – “Weight of a Trigger” (2019)

    4

     Il leader di questa band americana, Benjamin Tod, cantautore chitarrista e cantante, ha vissuto una vita che qui in Italia abbiamo visto in molti film. Adolescente irrequieto è fuggito di casa a 16 anni (ora ne ha 31) e ha viaggiato letteralmente on the road per anni, saltando su e giù dai treni merci, dormendo sotto i ponti e anche in qualche prigione, lottando contro le dipendenze che si sono portate via molti suoi amici. Non racconta solo storie vere che ti prendono il cuore e l’anima, le ha vissute davvero. Assieme alla sua compagna di una vita, Ashley Mae, violinista e cantante sopraffina, con cui condivide una storia d’amore tutt’altro che tranquilla da ormai 15 anni. Un trio completato oggi dal bassista Jeff Loops. Una band che negli anni ha utilizzato il crowdfunding per produrre e registrare i propri dischi ed  è ormai alla quinta uscita. Formata nel 2010 dalla coppia assieme ad un’altra coppia di musicisti, Nicholas e Shannon Jae Ridout, negli anni si è creata un bel seguito fra gli amanti della musica country bluegass e americana indipendente, nonostante la tragedia che l’ha colpita nel 2013, quando Nicholas Ridout, si suicidò privando il mondo della musica indipendente e la band di un grande cantautore.

     

    Weight of a Trigger è composto da 10 bellissime canzoni di vero outlaw country ma ha anche molte influenze bluegrass e americana. Tod può essere considerato uno dei più apprezzati del genere e ha anche già fatto uscire 2 album solisti altrettanto qualitativi.

    I testi sono la storia verra narrata in 3 parti di Thomas Clancy Russell, una storia di Frontiera, di amori passionali e distruttivi e dipendenze, demoni che aleggiano e redenzione che tarda ad arrivare. Per capire il sentimento che pervade il disco basta premere play e ascoltare l’intensa ballata ancorata alle radici, To Heaven from Here, con il meraviglioso suono del violino di Ashley Mae che avvolge il tutto di una malinconia così dannatemente country, la pedal-steel è il tocco finale ad un pezzo veramente riuscito.

    Il suono prende l’anima, il cuore ed è un sentimento che non lascia nessuno dei 10 pezzi, dall’acustica e polverosa Given up a faith, con quell’armonica che ricorda i vecchi film western, dove il fuorilegge cavalcava verso il tramonto suonando e fischiettando tristi melodie, alla cavalcata di Without a doubt, con il banjo che si interseca con il violino e regalano una prestazione veramente notevole. Il disco è si autoprodotto ma il suono è perfetto e la polvere sembra uscire dalle casse e invadere la stanza. Malinconia sia ma voglia di rivincita e di sole sulla faccia. Il testo è forse quello che più si riferisce al passato della vita del frontman, una vita che lo ha segnato ma da cui è con fatica riuscito ad uscire.

    La title-track è la somma di tutti questi sentimenti, e la voce di Tod ce la canta con intensità e crudezza, violenza che pare unica soluzione ma che non porta redenzione o pace ma solo altra distruzione. Un pezzo che può essere tranquillamente una colonna sonora, molto cinematografico ma così sincero e vero da lasciare spiazzati.

    Il gioiello del disco è Lazy Moonshiner, non perchè è una canzone sul whiskey in un disco country e quindi immancabile ma perché è un pezzo scritto dal compianto compagno della band Nicholas Ridout, che il trio onora con un brano che mantiene il sentimento del disco, una ballata che il violino della Mae guida fra il Canyon e la prateria.

     

    Un disco non commerciale, non radiofonico, non di facile ascolto ma per questo ci lascia dentro quel buon sapore di sentimenti veri, fra dune di sabbia, Colt fumanti, dipendenze e amori struggenti, redenzione cercata ma quasi mai trovata. Da ascoltare lentamente e assimilare con attenzione, non ve ne pentirete.

     

    Buon ascolto,

    Claudio Trezzani by Trex Roads  www.trexroads.altervista.org

     

     

    (nel blog trovate la versione inglese di questo articolo a questo link : https://trexroads.altervista.org/weight-of-a-trigger-lost-dog-street-band-2019/ )

    Articolo precedenteMagenta: dito incastrato nell’anta dell’armadio, ragazzina liberata dai vigili del fuoco
    Articolo successivo‘Serve lockdown totale per 1 mese’. Walter Ricciardi come Marlon Brando: è sempre lui..