Arrivati a Milano i primi 60 profughi dall’Afghanistan

121

 

MILANO  “In questa dimensione e parliamo di 60 persone il problema non c’è, abbiamo famiglie e associazioni che si offrono di ospitare, possiamo fare di più”. Il sindaco Giuseppe Sala fa l’aggiornamento sui profughi afgani appena giunti o prossimi all’arrivo sul territorio milanese, e tranquillizza dati i numeri (per ora) piuttosto contenuti.

“Ad oggi- spiega il sindaco nel corso di un punto stampa in via Padova- sono arrivate un po’ più di 30 persone, nuclei famigliari, che lavoravano per la Fondazione Veronesi e sono ricoverati in un Covid hotel, quindi hanno una destinazione pur momentanea che però funziona”. Per il resto, “la Prefettura ci dice che ne sono in arrivo tra 20 e 25- osserva- per i quali ci sono destinazioni tranquille”.

Articolo precedenteCorbetta, il centrosinistra incalza: a quando la fibra ultraveloce?
Articolo successivoRobecchetto con Induno: cade da otto metri, per fortuna atterra sul morbido e si lussa la spalla