Aperitivo in blu per parlare di autismo

77

MARCALLO – Un mago vestito di blu ad intrattenere oltre cinquanta bambini, le majorette di Albairate in divisa blu e banchetti, fiori, lavoretti e sciarpe blu hanno testimoniato la forza di una giornata speciale.
La decima edizione della Giornata Mondiale per la consapevolezza sull’autismo ha colorato il Centro Polifunzionale San Marco. Promotrice dell’”Aperitivo in blu” è stata la Fondazione Sacra Famiglia che con il sostegno del Comune di Marcallo con Casone in questi anni ha fatto “diventare Marcallo capitale italiana ma anche europea – come ha sottolineato il professor Lucio Moderato, psicologo e psicoterapeuta, Direttore Servizi Diurni e Territoriali Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus – La consapevolezza deve tradursi in vera inclusione: abbiamo formato centinaia di insegnanti, abbiamo sensibilizzato i bambini direttamente nelle scuole all’accoglienza di compagni particolari”. Il pensiero è andato poi a chi bambino non è più ma autistico resta: “ora dobbiamo garantire alle persone anche un futuro nel mondo del lavoro e dobbiamo coinvolgere istituzioni e imprenditori”.
Qui abbiamo creato una rete per le famiglie”, ha detto il sindaco Massimo Olivares e il grande impegno in questa direzione è condiviso nel concreto da diversi anni sul territorio proprio dal Comune e dalla Regione, rappresentata dall’Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia, già sindaco di Marcallo “la Lombardia è stata la prima in Italia ad avere una legge che ponesse l’attenzione anche su soggetti con spettro autistico”. E nell’aggiornamento del 2016 della Legge regionale 33/2009 si legge infatti all’Art. 54 “Disposizioni in materia di prevenzione, cura, riabilitazione delle persone affette da disturbi dello spettro autistico e della disabilità complessa, di sostegno e assistenza per le loro famiglie”.
La consapevolezza si deve diffondere come pure l’impegno alla prevenzione e alla conoscenza. Una sfida che mamma Silvia conduce da quando ha dovuto cercare informazioni e supporti per suo figlio “mi impegno perché altre famiglie non si debbano trovare nella situazione che ho vissuto io, con troppa incertezza e impreparazione”.
Per il prossimo 11 giugno nuovo appuntamento a Marcallo per festeggiare il professor Moderato in occasione del conferimento del Cavalierato del Lavoro.

A.B.

Articolo precedenteCinema Teatro Nuovo: Gianni Amelio il 26 aprile a Magenta
Articolo successivoDomani sera a La Tela di Rescaldina, Rosangela Percoco presenta “Quel che tiene acceso il tramonto”