Angelo Colombini a Castelluccio di Norcia per il rilancio del paese dopo il terremoto

    45

    MAGENTA –  Castelluccio di Norcia è uno dei paesi del centro Italia colpiti lo scorso 30 ottobre 2016 da un terribile terremoto. L’opera di ricostruzione lenta, ma assidua e costante inizia a far vedere i suoi frutti in una terra che ha fatto dell’operosità da sempre un suo tratto distintivo. Proprio ieri, è stato fatto un altro passo in avanti significativo per un territorio dove l’agricoltura rappresenta una fetta importante per l’economia locale.

     

    C’è stata infatti la consegna delle attrezzature destinate alla coltivazione, la raccolta e alla lavorazione delle lenticchie, oltre a quelle per gli insaccati, acquistate con il contributo dei lavoratori e delle imprese. A questo momento non è difficile immaginarlo, carico anche di una forte valenza morale, c’era anche il magentino Angelo Colombini (nella foto di gruppo qui di lato) che da tempo sta portando avanti una brillante carriera in ambito sindacale, essendo nella segreteria nazionale della CISL.  Come dire che a Castelluccio di Norcia, un pezzo di Magenta c’era.

    F.V.

    Articolo precedenteSan Martino di Trecate: borsa di studio Sarpom per gli studenti meritevoli
    Articolo successivoTrecate: “Anch’io sono la Protezione Civile”. Buona la sesta edizione