Anci Lombardia: Razzano, ‘Calati estromessa’. Mentre cresce il peso di Sara Bettinelli

    100
    Sara Bettinelli

     

    MILANO – Io amo #Magenta e penso che il primo cittadino in carica, di qualsiasi colore politico, ci rappresenta tutti.
    Per questo sono sinceramente dispiaciuto (e anche preoccupato), che il sindaco Chiara Calati sia stata estromessa dal Direttivo di Anci Lombardia.
    L’ennesima dimostrazione del decadimento della nostra #città, assente a qualsiasi tavolo che conta. Non basta qualche sfilata e un po di pailettes per il futuro della nostra comunità.

    Paolo Razzano questa volta usa il fioretto per commentare l’estromissione del sindaco di Magenta dal direttivo dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia della Lombardia, che nei giorni scorsi ha rinnovato le cariche eleggendo alla presidenza Mauro Guerra, che succede a Virginio Brivio.

    Il dirigente Dem associa la fuoriuscita della Calati al decadimento della città, leimotiv su cui il Pd e le opposizioni stanno effettivamente giocando da tempo.

    Anci è naturalmente, specie dai livelli intermedi a quelli più alti, luogo di incontro della mediazione politica e partitica. Ed ovviamente un sindaco che al momento non risulta (per sua stessa ammissione) a nessun partito, seppur saldamente nel perimetro di centrodestra, ha delle difficoltà a cercare e trovare i necessari sostegni istituzionali.

    La nomina del direttivo Anci che sarà in carica  nei prossimi anni segna, come perfetto contraltare, il rafforzamento della posizione di Sara Bettinelli, sindaco riconfermato in una delle roccaforti di Lega e centrodestra, Inveruno, dove il 26 maggio l’esponente del Pd ha vinto nettamente a fronte di un dato (registrato alle Europee) che vedeva Lega e cdx ampiamente sopra il 60%.

    Reduce da cinque anni, i precedenti, durante i quali la Bettinelli aveva presieduto sempre in seno ad Anci il dipartimento metropolitano milanese, appare evidente che nelle gerarchie Dem l’inverunese sta salendo progressivamente e velocemente. E siccome è al secondo mandato, presto o tardi si porrà il tema del suo (eventuale) futuro politico.

    Assieme alla Bettinelli, in Anci è subentrato anche Pierluca Oldani da Casorezzo: è un amico ed ex collega di Città Oggi, pertanto rivolgiamo- sia a lui che alla Bettinelli- un in bocca al lupo ed un augurio di buon lavoro.

     

    Articolo precedenteBus contro auto tra Corsico e Milano, 6 feriti: donna in codice rosso al Policlinico
    Articolo successivoDel Gobbo, Colucci e Cattaneo: ‘Con Forza Italia per un soggetto più ampio, no ai regolamenti di conti interni’