CronacaNews

++Anche Pregliasco contro il Natale aperto: ‘Rischio terza ondata’

 

MILANO  “Le precedenti pandemie ci insegnano che i virus hanno un andamento a ondate, almeno fino a un vaccino o all’immunità di gregge, che consente di convivere con il virus. L’intensità di queste ondate però dipende da noi: se si riapre troppo per Natale, c’è il rischio della terza ondata dopo qualche settimana”. Lo afferma all’Adnkronos Salute il virologo dell’Università degli studi di Milano Fabrizio Pregliasco, nei giorni del dibattito sulle possibili riaperture in vista delle feste di fine anno.
      La corsa di Sars-Cov-2 sembra frenare, e a livello territoriale si preme sul governo per allentare le misure più rigide. “Alcune aperture saranno stabilite anche tenendo conto della situazione economica – aggiunge Pregliasco – ma è importante che siano graduali e che restino in piedi alcune misure ‘chiave’. Inoltre deve esserci la consapevolezza da parte della popolazione che il virus può rimettersi a correre. Dunque il mio auspicio è che si evitino le situazioni a rischio anche per scelta”. Quanto alle polemiche sulla sicurezza dei vaccini anti-Covid, dopo gli annunci delle aziende più avanti nella sperimentazione, Pregliasco assicura: “Non appena sarà il mio turno, io mi vaccinerò”.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi