Anche Luca Del Gobbo rende omaggio a Gian Mario Vitali

    71

     

    MAGENTA  – Ho sempre creduto che, in qualunque campo si manifesti, l’eccellenza nasca dalla somma di più fattori. Insieme a buone leggi e a una tecnologia sempre all’avanguardia, i servizi sanitari delle nostre strutture si avvalgono di professionisti di altissimo profilo, per competenze e umanità. Gian Mario Vitali ne è un esempio”.

    Queste le parole di Luca Del Gobbo, consigliere regionale di “Noi con l’Italia”, durante il saluto rivolto a Gian Mario Vitali, primario del reparto di riabilitazione cardiologica all’ospedale di Cuggiono, nel suo ultimo giorno di lavoro prima della pensione.

     

    “A quello mio personale – ha proseguito Del Gobbo – rivolgo a Vitali l’abbraccio di Regione Lombardia, ben consapevole che questo professionista si è distinto e ha eccelso in uno dei migliori reparti dell’Est Ticino, ossia quello di riabilitazione cardiologica a Cuggiono, di cui è diventato primario. I tanti attestati di stima che lo hanno raggiunto in queste ore dimostrano quanto era riconosciuta la qualità del suo lavoro”.

    Del Gobbo ha concluso indicando i fattori che hanno distinto, sin dall’inizio, l’attività di Vitali: “L’attenzione al paziente, la passione per la propria professione, le grandi competenza acquisite. Sono questi gli elementi che Gian Mario ha incarnato nei suoi anni di attività, e che hanno reso la Lombardia un modello per l’Italia e l’Europa”.

    Articolo precedenteLealtà Azione: lo scivolone vistoso di Gianni Mereghetti e la maledetta tentazione del ‘giudizio morale’
    Articolo successivoMagenta, ospedale Fornaroli: da oggi nuovo percorso per raggiungere il Corpo F, pochi i disagi (VIDEO)