‘Amore è amore” giovedì sera in Villa Naj Oleari

    58
    MAGENTA – “L’omofobia e la transfobia violano la dignità umana, ledono il principio di eguaglianza e comprimono la libertà e gli affetti delle persone. A nessuno può sfuggire che qualunque forma di persecuzione in base all’orientamento sessuale costituisca, sempre e ovunque abbia luogo, una violazione inaccettabile dei diritti umani universali”. In occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia, così disse il presidente della Repubblica Sergio Mattarella  lo scorso anno sollecitando a scegliere di prendere posizione e lanciare un messaggio in difesa delle vittime di discriminazione.
    I casi di violenza nel nostro Paese restano ancora difficili da censire si legge nella nota del Colle, perchè “si esprimono in violenze verbali o derisioni, altre volte danno luogo a minacce, fino a giungere, talora, ad aggressioni fisiche.

    La giornata, istituita dall’Unione europea nel 2007, è entrata nell’ agenda italiana recentemente, ma non basta per affrontare il problema , siamo ancora privi di una legge o meglio anche semplicemente l’estensione della vigente “Reale-Mancino”.

    Come testimoni muti  sappiamo che in 72 paesi l’omosessualità è ancora ritenuta un crimine e in 45 di questi la legge è applicata anche alle donne.Iran, Arabia Saudita, Yemen, Sudan, Somalia, Nigeria, Iraq, Siria sono gli 8 paesi dove l’omosessualità viene punita con la pena capitale e regolarmente applicata. In altri 74 viene applicato l’ergastolo. E ancora, sono 22 gli stati in cui le normative condannano l’espressione delle persone omosessuali e transessuali per questioni di moralità, mentre in 25 paesi esistono divieti alla formazione e alla registrazione di associazioni che si interessano di orientamento sessuale o identità di genere ricordando la Legge anti-gay da parte del Presidente Putin in Russia. A Magenta quindi fortemente voluta una serata per riflettere patrocinata dai Comuni che aderiscono alla Rete Re.A.Dy  (Rete Nazionale delle pubbliche amministrazioni anti-discriminazioni  per orientamento sessuale e identità di genere),  insieme all’ associazione LGBTQI locale.

     

    GIOVEDI’ 17 maggio 2018 ore 21

     
    VILLA NAJ OLEARI
     
    LE ROSE DI GERTRUDE E TOTEM La Tribù delle Arti
     
    Col Patrocinio del Comune di Corbetta , Inveruno, Magenta
     
    PRESENTANO
     
    -AMORE E’ AMORE-
     
    “I Colori dell’ Amore”

    per la giornata internazionale contro l’omofobia, lesbofobia e transfobia

    Su iniziativa delle associazioni culturali Le Rose di Gertrude e Totem la tribù delle Arti, anche Magenta, sarà teatro di un evento pensato per celebrare questa Giornata: AMORE E’ AMORE, una “serata musicale a colori” alle ore 21 di giovedì 17 maggio, presso la Villa Naj Oleari di via Novara 2, a Magenta.
    Nello spirito della serata, rilanciamo il pensiero di Stuart Milk “Le diversità non vanno tollerate ma vanno celebrate”, verrà proposta una contaminazione di elementi: le voci narranti di Sara Dameno, Giulia Clemente, Carlo Bornacina, Carlo Cerati, il canto dei controtenori Massimo Rizzo e Giulio Leone, il pianoforte di Maddalena Miramonti su musiche di Bach, Purcell, Dowland , Quilter e Chopin.
    La drammaturgia è di Paola Ornati.
    La serata è a ingresso libero fino a esaurimento posti.
    Vi aspettiamo!

    Per Le Rose di Gertrude
    Sergio Prato
    Presidente 

    Articolo precedenteGraziano Masperi entra nella grande famiglia di Ticino Notizie. Benvenuto!
    Articolo successivoBenessere in movimento nel centro urbano di Albairate