AssociazioniNews

Ambiente, nasce VersoZero: una terza via verso lo sviluppo sostenibile

L'associazione milanese di matrice riformista si ispira ai valori popolari e liberal democratici

MILANO – In questi giorni si è costituita l’Associazione VersoZero. Un gruppo di cittadini, appartenenti a sensibilità politiche diverse, legate tra loro da una visione comune dei temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile, hanno deciso di presidiare uno spazio politico e culturale, quello dell’ambientalismo, che può diventare una delle battaglie politiche identitarie di un’area moderata e riformista.

Nella foto sopra Fabrizio Garavaglia in una foto d’archivio, già Vice Presidente di FNM e appassionato di tematiche legate all’ambiente e alla sostenibilità

“Non è più concepibile che i temi dell’ambiente e della sostenibilità siano appannaggio esclusivo della sinistra e di alcuni movimenti ideologici – dichiara Fabrizio Garavaglia, Presidente dell’Associazione VersoZero. Il fallimento, negli anni, dei diversi movimenti Verdi è sotto gli occhi di tutti. Non per niente i Verdi sono sempre stati marginali nel panorama politico italiano. Se i
Verdi in Germania raggiungono il 20% dei consensi o in Francia il 15% e in Italia non si schiodano dal 2% (nelle migliori delle ipotesi) una ragione ci sarà. Così come l’ingresso dei 5 Stelle nel panorama politico ha dato forza e fiato all’approssimazione, ad un approccio ideologico, alla decrescita (in)felice che porta con sé la negazione del progresso, dei meriti, dell’innovazione.
Non solo, gli ecologisti rossi portano anche la responsabilità di tante mancate politiche riformiste, di aver relegato i temi ambientali e di sviluppo sostenibile in una nicchia ideologica e improduttiva.
VersoZero intende rappresentare una “terza via verso lo sviluppo sostenibile”. Alternativi agli ideologismi della sinistra, ma anche ai negazionisti alla Trump.
“Una terza via è possibile e necessaria per il Paese – sottolinea il Presidente di VersoZero. “Noi che ci richiamiamo ai valori popolari e liberaldemocratici, ai principi della sussidiarietà, del riformismo del fare, non possiamo lasciare scoperto questo presidio politico. Vogliamo occuparci dell’ambiente, del clima delle nostre città, di uno sviluppo che deve saper coniugare crescita e sostenibilità. Abbiamo molto da dire – conclude Garavaglia – molto da fare. Siamo un’altra cosa rispetto
all’ambientalismo rosso”.

 

Chi interessato e vuole sostenere queste idee ci contatti all’indirizzo email: versozero2019@gmail.com

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi