Cultura/Tempo Libero

All’Ideal di Magenta Jose Colombo canta il motivetto della Battaglia

Era l'avviso di un pericolo imminente

MAGENTA Storie e aneddoti della Battaglia di Magenta. C’è anche chi ha riscoperto un vecchissimo motivetto che si fischia e si cantava una volta. Sarebbe nato proprio il 4 giugno del 1859 quando i magentini, spaventati per quello che stava succedendo, si erano inventati una filastrocca. Tramandata successivamente e cantata anche nella lotta partigiana. A scoprirlo è stato il magentino Giuseppe Colombo, appassionato di musica (conosciuto con Il nome d’arte di Jose) che ha presentato il motivetto all’Ideal di viale Piemonte.

“Il ritornello è, ovviamente, di autore ignoto – racconta – ed era chiamato, in dialetto magentini ‘O Giulo’ ven gio’ dal muron’ che rappresentava un po’ l’avviso di prestare attenzione al nemico che di stava avvicinando. Il muron, in dialetto, è la pianta del gelso. Cantando si invitavano i magentini a scendere dalla pianta per mettersi al riparo”. Colombo ha ricostruito il motivetto ricordando le vecchie testimonianze. “Quelle dei bisnonni dei nonni, per intenderci – conclude – la storia è piena di aneddoti curiosi e divertenti. Mentre a Milano, prima di un’azione d’assalto, si cantava ‘la bella gigogin’ a Magenta si fischiettava quest’altro motivetto. Per mettere in guardia dal pericolo che incombeva”.

 

Tag
Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi