Allarme siccità: i Consorzi e Regione scrivono al Ministro Galletti

    67
    MILANO – E’ di qualche giorno fa la nota di ANBI Lombardia, a firma del suo Presidente Alessandro Folli, con la quale i Consorzi di bonifica lombardi richiedevano, agli Assessori regionali, di attivare misure concrete da adottare con urgenza e con il diretto coinvolgimento degli organi competenti al più alto livello a cominciare dai Ministeri e dalle Autorità di bacino. Questi preziosi istituti sempre più attivi sul territorio vanno in sostanza confermando quanto sostenuto ormai da diverso tempo in relazione alla necessità di delineare in tempi rapidi una strategia condivisa ed efficace su un problema, quello della siccità, che sta configurando una situazione giunta al limite dell’emergenza.
    Di questi stessi giorni, come rende noto Regione Lombardia attraverso LombardiaNews, è la comunicazione siglata dagli Assessori Viviana Beccalossi (Territorio), Claudia Terzi (Ambiente) e Gianni Fava (Agricoltura) e rivolta al Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, nella quale, oltre a manifestare viva preoccupazione per l’attuale carenza idrica, l’Ente guidato da Roberto Maroni esprime, per voce di ben tre esponenti del proprio esecutivo, la necessità di individuare e adottare provvedimenti estremamente necessari per far fronte alla situazione attraverso la tempestiva convocazione di un incontro.
    Si attende ora di conoscere il riscontro da parte del Governo. L’auspicio è quello che quanto sinora operato in termini di advocacy e di paziente supporto ad una serie di istanze largamente condivisibili – grazie anche ad una importante strategia tra Istituzioni e Consorzi di bonifica – possa portare presto a risultati visibili nell’interesse del comparto agricolo e più in generale ai fini della salvaguardia di tutti gli interessi collettivi messi a dura prova dalla perdurante siccità. “A piccoli passi ci stiamo muovendo verso l’importante obiettivo della più larga mobilitazione con la speranza di poter sortire così esiti risolutivi” ha dichiarato con soddisfazione il Presidente di ANBI Lombardia Alessandro Folli.
    (*comunicato a cura di Ticino Comunicazione, ufficio stampa Consorzio ETVilloresi)

     

    Articolo precedenteLegnano: il primo maggio dei Sindacati ri-mette al centro il lavoro
    Articolo successivoPrimarie Pd, anche l’Est Ticino incorona Renzi: i risultati