Alexandria Ocasio Cortez, la stella nascente dei democratici americani

    44

    Nelle elezioni di mid-term, del 6 Novembre, potrebbe diventare la più giovane parlamentare statunitense.

     

    Alexandria Ocasio-Cortez non ha ancora 30 anni (classe’89) ed alle primarie democratiche del 2018, nel 14esimo Distretto di New York (feudo Blu, Democratici) ha sconfitto il più quotato Joseph Crowley, deputato uscente dal 1998.

     

    Di origini portoricane, la Ocaso-Cortez è nata e cresciuta nel Bronx, salvo la parentesi universitaria a Boston, per la laurea in architettura. Il suo approccio alla politica nazionale è datato 2016, primarie democratiche: è stata l’organizzatrice della campagna elettorale (purtroppo persa) del socialista Bernie Sanders, senatore del Vermont, contro la più quotata Hillary Clinton.

    Dopo questa esperienza ha fondato un’organizzazione, la Brand New Congress (BNC), per continuare il suo impegno politico nel 14esimo collegio: 70km quadrati che comprendono il Queens ed il Bronx, a maggioranza ispanica, il 50%, il resto bianchi, 22%, ed afro-americani.

    La sua campagna elettorale per le primarie è costata solamente 10.000 USD, a fronte del suo avversario che ne ha spesi 3,5milioni USD. Punto di forza: i moltissimi volontari. In poche settimane hanno fatto 170mila telefonate e contattato di persona 120mila cittadini, per un’elezione alla quale hanno partecipato circa 30.000 persone.

    Lo slogan è stato, e sarà anche per le elezioni di mid-term, ‘il coraggio di cambiare’. Le sue proposte politiche sono state e saranno nel solco di Sanders: assistenza sanitaria pubblica ed universale, politiche più permissive sull’immigrazione, 15 USD l’ora di salario minimo e lavoro garantito.

    Il 6 Novembre sfiderà il repubblicano, debole, Anthony Pappas…

    Marco Crestani

    Articolo precedenteReddito di cittadinanza: tutto quello che c’è da sapere, di Mariarosa Cuciniello
    Articolo successivoLa Grande Bellezza.. dell’Est Ticino