“Alegher, che fatica essere uomini”…..venerdì Robecco va a teatro

    50

    Alegher_1ROBECCO SUL NAVIGLIO – Venerdì 3 febbraio, alle 21, prende il via la Stagione Teatro e Musica da Camera 2017 del CineTeatroAgorà di Robecco sul Naviglio e lo fa con una serata dedicata al teatro e ad un tema di grandissima attualità, l’immigrazione e le condizioni dei richiedenti asilo. Alegher – Che fatica essere uomini, questo il titolo dello spettacolo della compagnia Icdun Teatro, trasforma il teatro in una grande sala d’attesa, dove un immigrato richiedente asilo, Alegher appunto, attende l’arrivo del burocrate che dovrà esaminare la sua pratica. Anche il pubblico si trova coinvolto in questa attesa, interrotta finalmente da questo incontro che costringerà Alegher a rinunciare ad un pezzo di sé per affermare il proprio diritto ad essere uomo.

    “Questo spettacolo – spiega l’autore e regista Eugenio Vaccaroscaturisce dalla volontà di interrogarci sulle dinamiche sottese alla relazione con lo straniero. Quali pregiudizi e quali paure entrano in gioco in questa relazione? Qual è il confine tra l’uomo, la persona reale che incontriamo tutti i giorni, e il simulacro che ci viene presentato a livello mediatico?” un percorso fatto di domande, quindi, più che di tesi e risposte certe, che vuole aprire una riflessione il più possibile libera di pregiudizi. Proprio facendo seguito a questo punto di partenza, al termine dello spettacolo sarà possibile approfondire il tema immigrazione con una chiacchierata che vedrà l’intervento di Alessandro Acito (RugBio – Abbiategrasso) e Gina Boarin (Associazione La tribù), due associazioni significative del nostro territorio che da anni si occupano di questa tematica.

     

    Per informazioni 349 4334229 oppure carlo_mainardi@hotmail.com, biglietti under26 8,00 € e intero 10,00 €.

    Articolo precedenteRadici in crescita, romanzo breve di Ivan D’Agostini- 31 gennaio
    Articolo successivoMassimo Garavaglia: “La strada alla fine si farà. E’ quello che conta”