Ale e Franz lunedì 21 maggio ad Abbiategrasso: verso il tutto esaurito

    183

     

    ABBIATEGRASSO – Sale la febbre in vista della tappa del Giro d’Italia in partenza da Abbiategrasso giovedì 24 maggio.

    La Notte Rosa, le degustazioni e gli eventi stanno entrando nel vivo.

    Tra i tantissimi appuntamenti in calendario, uno va segnato col circoletto rosso: la vera sorpresa  è infatti il  ritorno (tra Magenta ed Abbiategrasso) di Ale e Franz,  che nel loro spettacolo coinvolgeranno pure Claudio Chiappucci, grande campione di un passato non ancora remoto che al quartiere fiera vestirà con loro i panni del comico: lunedì 21 maggio alle 21, biglietti a 15 euro, parte del ricavato in beneficenza. A dicembre, il celebre duo aveva aperto la stagione teatrale del Lirico di Magenta con un travolgente tutto esaurito.

    La prevendita dei biglietti, è notizia di queste ore, sarà affidata al teatro dei Navigli, che del resto è già forte di una consolidata esperienza in questo ambito.

    E c’è da scommettere su di un altro ‘sold out’…

     

    Ale e Franz, ossia Alessandro Besentini e Francesco Villa, si sono formati come duo comico  negli anni ’90. Si sono conosciuti precisamente nel 1992 al CTA -Centro Teatro Attivo- di Milano, quando frequentavano i corsi ed i laboratori di formazione professionale per una futura carriera nel mondo dello spettacolo. Il duo, però, è diventato famoso nel 2000, quando ha partecipato al programma televisivo Zelig. Successivamente, hanno partecipato a diversi programmi come Seven Show, Pippo Chennedy Show, Mai dire gol e Convenscion. Nel 2007 hanno condotto il loro primo programma, Buona la prima! su Italia 1 e hanno poi fatto altri due programmi: Ale e Franz Sketch Show e A&F – Ale e Franz Show. Nel grande schermo, invece, sono apparsi in film come La grande prugna, Tutti gli uomini del deficiente e Soap Opera. Inoltre, sono stati protagonisti di La terza stella e Mi fido di te.

    Tutta Abbiategrasso (ma verrà parecchia gente anche da Magenta) è pronta ad accogliervi nuovamente.

    Articolo precedenteLegnanese: operazione congiunta di Polizia locale e Polizia di Stato
    Articolo successivoCalcio: l’ultima Anti-Juve d’Italia? Una squadra di “leonesse”