Albairate: ‘Un canto per Accumoli con attori e spettatori’

    87

    Iniziativa benefica, sabato sera alle 21 in piazza Garibaldi

    ALBAIRATE – Il prossimo 30 settembre si chiuderà ufficialmente la campagna di solidarietà dei Comuni dell’Abbiatense e Magentino a sostegno delle popolazioni del Centro Italia colpite del terremoto del 24 agosto 2016.

    Pertanto, il primo cittadino di Albairate Giovanni Pioltini, invita amministratori e associazioni del territorio «a organizzare ancora e fino all’ultimo momento utile ogni iniziativa possibile che possa servire a raccogliere ulteriori fondi per cofinanziare, come concordato, un progetto post ricostruzione di alta valenza culturale nel comune di Accumoli, in provincia di Rieti. Ad oggi le comunità delle aree Abbiatense – Magentino hanno raccolto in totale 45.046,38 euro».

    Il progetto riguarda la realizzazione ad Accumoli de “Il Parco della Conoscenza”, un Centro di Eccellenza e formazione per gli Studi Ecosistemici e l’Economia Circolare (C.E.S.E.E.C.).

    Nel centro si terrà un corso di laurea in “Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano”, capace di attrarre le nuove generazioni e di diventare, in particolare sui temi montani, un punto di riferimento per tutto il bacino Euro-Mediterraneo.

    Intanto, l’Amministrazione comunale di Albairate e la Pro Loco, in collaborazione con la parrocchia di San Giorgio, i Comuni di Cisliano e Accumoli, e altre associazioni locali, terranno un’iniziativa benefica, sabato 7 luglio 2018 alle ore 21.00, in piazza Garibaldi, nel cuore del centro storico.

    Si tratta dello spettacolo musicale gratuito “Un canto per Accumoli” con la band Attori e Spettatori con cover dei Nomadi. Nel corso degli anni la band ha collezionato diversi concerti riscuotendo un apprezzabile successo e ricreando le atmosfere ed il clima familiare tipiche dei concerti dei Nomadi.

    Tutte le offerte libere che saranno raccolte nel corso della serata saranno poi destinate al cofinanziamento del Parco della Conoscenza.

    Nei prossimi mesi una delegazione del territorio si recherà di nuovo in provincia di Rieti per incontrare il sindaco di Accumoli Stefano Petrucci per fare il punto della situazione e verificare lo stato del progetto universitario.

    Articolo precedenteFallimento STF: doccia gelata per una cinquantina di lavoratori licenziati in tronco
    Articolo successivoAllarme spaccio nelle campagne tra Corbetta, Preloreto e Castellazzo de’ Barzi