Cronaca

Albairate, palestra senza acqua calda. Il presidente di Alba Volley denuncia: “Rischiamo l’iscrizione ai prossimi campionati”

Il gestore assicura che il problema è in via di soluzione

ALBAIRATE Una bella struttura dove ragazze e ragazzi possono praticare sport in maniera appassionata. Peccato che, secondo il presidente di Alba Volley, società pallavolistica che segue bambine e ragazze dai 5 fino ai 16 anni di età nella pratica della pallavolo, manchi qualcosa. “Da due mesi a questa parte è stato piombato il contatore del gas – spiega Giuseppe Guarino – questo non ci consente di avere l’acqua calda e, quindi, non è possibile utilizzare le docce”. Problema, secondo il presidente, non da poco. “L’obiettivo della nostra società è di crescere – continua – il nostro sogno è di creare anche la prima squadra che andrà ad aggiungersi al settore giovanile con l’intento di farla partecipare al prossimo campionato di terza categoria. Peccato che con questo disagio non potremo iscrivere la squadra al campionato. Avere una bella struttura e non poterla utilizzare non serve”.

Il centro sportivo di Albairate è considerato il fiore all’occhiello per il paese. Un centro polifunzionale dove si pratica pallavolo, ma anche pallacanestro, jujutsu e twirling. A lato dell’impianto per la pallavolo c’e’ il campo da tennis e quello da calcio. Ora con la bella stagione, facendo movimento, non c’è il problema del riscaldamento. Il problema segnalato da Guarino è per la prossima stagione sportiva nel caso in cui non di arriverà a rimettere il riscaldamento. Il presidente della Robur Albairate Oliviero Pandini getta acqua sul fuoco. “Il problema è in via di soluzione – assicura – ancora pochi giorni e tutto sarà a posto. Garantisco che è solo questione di pochissimo tempo”. Dall’altra parte però Guarino di Alba Volley rincara la dose denunciando anche scarsa manutenzione negli ultimi mesi. “Non raramente – spiega – abbiamo notato sporcizia e bagni non proprio in ordine che abbiamo documentato attraverso numerose fotografie. La pulizia e la manutenzione devono essere continui e non saltuari”. Accuse di scarsa pulizia e manutenzione respinte dal presidente della Robur.

“Pensiamo, come società sportiva dilettantistica, di svolgere un ruolo importante per la crescita delle ragazze – conclude il presidente di Alba Volley – auspichiamo che queste manchevolezze non si verifichino più nei prossimi mesi. L’obiettivo di crescere deve essere comune per tutti. Per noi e per chi segue le altre società sportive del nostro paese”.

Tag
Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi