CronacaNews

Albairate, nomadi (ancora) nel parcheggio della stazione. Non fanno (più) notizia

 

 

ALBAIRATE –  È tempo che RFI e le autorità preposte si prendano le proprie responsabilità. A 24 ore dallo sgombero è stato di nuovo occupato il parcheggio della stazione ferroviaria Albairate – Vermezzo, che corre l’obbligo di ricordare essere di proprietà di RFI. Ho presentato in Prefettura una nuova ordinanza di sgombero. E altre ne seguiranno, se sarà necessario. Una cosa è certa: l’amministrazione comunale non può essere lasciata sola.

Sono passati 20 giorni esatti da questo post-sfogo su Facebook del sindaco di Albairate, Flavio Crivellin, che da settembre è alle prese con uno di quei problemi tradzionalmente complessi (assai) da risolvere: lo stazionamento di carovane di nomadi nel parcheggio della stazione di Albairate Vermezzo della linea suburbana che porta a Milano.

La questione era stata inizialmente sollevata dall’opposizione di Siamo Albairate e da Daniele Morani. A cui era seguita appunto l’ordinanza di sgombero concordata con la Prefettura, con tanto di intervento della Polizia Locale.

Un paio di settimane ed ecco che tutto o quasi (la foto che pubblichiamo è stata scattata ieri sera) torna come prima. E’ successo in molti altrui paesi dell’est Ticino, Albairate non è certo il primo e non sarà l’ultimo.

Dal Comune e dal sindaco Crivellin, basta scorrere la sua pagina Facebook, nessun altro cenno. Albairate, alle carovane nomadi, è bene ci faccia il callo.

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi