Al Lirico due imperdibili appuntamenti: uno di questi per ricordare il professor Alberto Zanollo

    63

    MAGENTA – Un doppio appuntamento  al teatro Lirico. Si comincia sabato 25 con la Milano Chamber,  Orchestra che sarà protagonista del nuovo appuntamento con un programma incentrato principalmente sul repertorio d’archi. Direttore Michele Spotti, maestro ventitreenne considerato uno dei talenti più promettenti del mondo della musica. Solisti il violinista magentino Marcello Miramonti e il violista Matteo Del Soldà. Il programma prevede tre magnifici brani di W. A. Mozart e Anton Webern all’insegna del virtuosismo viaggiando dal classicismo più consolidato fino ad arrivare alle porte dell’atonalità. Il primo capolavoro presentato è la Sinfonia Concertante in mi bemolle Maggiore per violino e viola K364 di W. A. Mozart. Il secondo brano è intitolato Langsamer Satz (tempo lento) scritto Anton Webern a Vienna nel 1905. La sinfonia n. 25 in sol minore K183 che chiude il programma è uno dei più grandi capolavori Mozartiani. Da segnare invece con la matita rossa l’iniziativa del 29 marzo, alle 21, quando andrà in scena il concerto in ricordo del professor Alberto Zanollo, già primario di Urologia dell’ospedale di Magenta. Ad accompagnare la serata di commemorazione il Trio Casa Bernardini, costituito da Marcello Miramonti, violino, Enrico Graziani, violoncello e Alberto Chines, pianoforte.

     

    Articolo precedenteFai: tornano le giornate di primavera
    Articolo successivoA Pontevecchio giovedì sera tra i ciliegi in fiore