Air italy, Rizzoli: Regione pronta ad attivarsi, Governo rifinanzi ‘fondo volo’

    93

    MALPENSA VA –  “Regione Lombardia c’è e non vuole lasciare soli i lavoratori Air Italy: è stata aperta la procedura di licenziamento collettivo ma siamo certi che si tratti solo di un passaggio formale e chiediamo che venga al più presto possibile richiesto da parte dell’azienda l’esame congiunto per far partire la CIGS: i lavoratori ne hanno già diritto”.

    Lo ha dichiarato l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli intervenendo sulla crisi che coinvolge 1.453 lavoratori della compagnia aerea, circa 1.000 dei quali operativi in Lombardia.
    In particolare, a Malpensa operano 260 lavoratori del personale di terra, 483 assistenti di volo e 190 comandanti e piloti. A Linate invece sono operativi 4 addetti del personale di terra.

    “Il Governo quindi si attivi come promesso – ha rimarcato l’assessore Rizzoli – per rifinanziare adeguatamente il fondo volo, e come Regione siamo già pronti per attivare le politiche attive e tutto quanto serve per ottenere la CIGS”.

    “Chiediamo all’azienda di lavorare insieme alle Regioni – ha proseguito Rizzoli – sulle manifestazioni di interesse che sono state annunciate: occorre valorizzarle, esaminarle e valutarle con l’obiettivo di salvaguardare il maggior numero di posti di lavoro e gli assets aziendali più preziosi. Anche su questo Regione Lombardia è pronta a mettere in campo strumenti per attrarre gli investitori”.

    Articolo precedenteCalcio. La Virtus Cantalupo festeggia il suo primo lustro di vita
    Articolo successivoCoronavirus: l’appello dei Medici di Base. “Se avete sintomi non accedete direttamente ai nostri ambulatori”