Agromafie, Coldiretti denuncia. Un business da 24.5 miliardi di euro

    81

     

     MILANO – Mettendo le mani sulle forniture alimentari la malavita si infiltrai in modo capillare nella società civile, condizionando la via quotidiana della persone e affermando il proprio controllo sul territorio con il business delle agromafie che ha raggiunto il valore di 24,5 miliardi di euro. E’ quanto afferma la Coldiretti nello spiegare l’interesse al controllo delle forniture alimentari da parte di Cosa Nostra emerso dall’operazione della Squadra Mobile di Palermo, del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e dell’Fbi di New York nell’operazione “New connection”.
    “Le agromafie – ha spiegato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini – sono diventate molto più complesse e raffinate e non vanno più combattute solo a livello militare e di polizia ma vanno contrastate a tutti i livelli: dalla produzione alla distribuzione fino agli uffici dei colletti bianchi dove transitano i capitali da ripulire, garantendo al tempo stesso la sicurezza della salute dei consumatori troppo spesso messa a rischio da truffe e inganni solo per ragioni speculative”.
    Articolo precedenteMilano e la Lombardia capitali delle professioni, 192mila addetti su un totale di 537mila
    Articolo successivoEuroBasket 2021: grande successo per Milano