Addio a Flaminio Soncini, il papà di Tony Boutique, fondò Camera Buyer Italia

    37

    MAGENTA – Il mondo della moda piange Flaminio Soncini, presidente e fondatore di Camera Buyer Italia – The Best Shops e ex proprietario delle storiche boutiques Tony Magenta.

    Nel 2000, Soncini fu il primo a credere nella creazione dell’associazione dei migliori negozi multi-brands del lusso italiani “e a riporre grande fiducia nell’unione fra gli stessi, perché per Flaminio unione e dialogo erano alla base della crescita personale e professionale”, come ricorda la nota. Nacque così Camera Buyer Italia, l’associazione di categoria italiana nata appunto con lo scopo di riunire, tutelare e rappresentare i migliori luxury multibrands stores sul territorio italiano e che conta ad oggi oltre 80 associati, e di cui Soncini fu prima presidente e successivamente presidente onorario.

    La storia imprenditoriale di Soncini è legata a doppio filo a Tony Magenta, storica boutique alle porte di Milano che inaugurò nel 1972, uno store dal concept avveniristico dove abbigliamento e accessori lasciano spazio anche ad un salone di bellezza.  Appassionato tifoso interista, impegnato nel mondo dello sport locale con il Basket Tony Boutique Magenta, società che a lungo è stata legata questo importante brand. 

     

    Unanime il cordoglio in città: dal mondo della Confcommercio con il Segretario Simone Ganzebi e il Presidente Luigi Alemani 

    È mancato il Sig. Flaminio Soncini, storico ex proprietario del famoso Tony, importante negozio di moda creato nel 1972. Viene anche a mancare l’importante fondatore della Camera Buyer Italia ed anche impegnato Associato di Confcommercio Magenta e Castano Primo nonché Consigliere di FedermModa Milano.

    Un GRAZIE da parte mia, del Presidente Alemani e della Associazione Territoriale Confcommercio per tutto ciò che ha fatto per Magenta e per il Settore. 

     

    “E’ mancato una persona che amava Magenta e che ha abbellito con la scelta dei suoi abiti tante famiglie magentine”: il messaggio del dottor Andrea Rocchitelli, direttore del Poliambulatorio Santa Crescenzia di Magenta

    LE PAROLE DELL’AVVOCATO GIOVANNI MARRADI E LA PROPOSTA CHE SOSTENIAMO: 

    Mi spiace veramente di aver appreso del decesso di Flaminio Soncini. Era una persona, nel suo campo avanti di anni che portò a Magenta qualcosa di straordinario . Chiunque ha lavorato nella moda conosce il suo riconosciuto ruolo tra i buyer. La nostra città non lo ha mai considerato come avrebbe meritato. Forse, almeno adesso, occorrerebbe fare qualcosa.

    IL GLORIOSO TONY BOUTIQUE MAGENTA

    Articolo precedenteEscalation di violenza in Colombia: che cosa sta succedendo? (VIDEO)
    Articolo successivoCorbetta: controllo della PL al campo nomadi di viale Borletti