Ad Abbiategrasso il magico e sognante rock di Massimo Priviero e Cisco

    154

    Un concerto da non perdere, sabato sera a palazzo Stampa, nell’ambito della Città dei Narratori

    ABBIATEGRASSO – L’Associazione Arci Ponti di Memoria, il Comune di Abbiategrasso e la Fondazione per Leggere, con il patrocinio di Regione Lombardia, ripropongono in versione più allargata il progetto “La città dei narratori”, dopo il grande successo ottenuto nell’edizione 2016 sempre a Palazzo Stampa di Abbiategrasso. “La città dei narratori” è una rassegna itinerante, ideata dall’Associazione Ponti di Memoria e dal suo presidente Daniele Biacchessi, e condensa spettacoli dei suoi soci: canzone d’autore, rock, jazz, folk, blues, monologhi teatrali, libri e letture, reading , cinema, arti visive e poesia. Il filo conduttore è il recupero della memoria e l’impegno civile. Per tre giorni, Abbiategrasso ospiterà alcuni tra gli artisti più importanti della scena italiana che porteranno sul palco progetti nuovi e inediti.

    Con tutto il rispetto di un programma davvero ricco e nutrito, ci permettiamo di segnalare l’assoluta eccezionalità dell’evento musicale di sabato a palazzo Stampa: canteranno insieme Massimo Priviero e Cisco. Priviero, che negli anni Novanta realizzò un album prodotto da Little Steven (sì, la chitarra di Springsteen..), è divenuto un raffinato cantore che ha scritto pezzi bellissimi, come quello dedicato ad Alex Langer (Splenda il sole) e molti altri. Straordinaria anche la sua rilettura della campagna alpina in Russia nella seconda guerra mondiale.

    Cisco Belotti, dal canto suo, è stato per anni voce ed anima dei Modena City Ramblers, che dagli anni Novanta hanno imposto il loro bellissimo folk in salsa emiliana: pezzi come Un giorno di Pioggia, Ninna Nanna e molti altri sono scolpiti da sempre nella mente di chi ascolta (e ama) musica di qualità elevata.

    Il loro concerto è fissato dalle 21 a palazzo Stampa, sabato. Di seguito il programma completo.

    Massimo Priviero

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    IL PROGRAMMA

    12 MAGGIO DALLE 21
    – Cent’anni di western nel libro di Gaetano Liguori “Non sparate sul pianista” con sonorizzazione del mitico film “Que viva Mexico” e le illustrazioni LDP (Live digital painting) di Giulio Peranzoni.

    – Lo show dei Gang che presentano il loro nuovo capolavoro “Calibro 77” con cover di Guccini, Lolli, Finardi, Gaber, Gianco, Manfredi e molti altri.

     

    13 MAGGIO DALLE 15
    – Dentro il noir e il giallo con Valerio Varesi, Gino Marchitelli e Adele Marini con nome in codice “Gheppio”.

    – L’anteprima del libro di Daniele Biacchessi ” Una generazione scomparsa. I mondiali di calcio in Argentina del 1978″ e il progetto di film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni in crowdfunding che uscira’ a dicembre 2017.

    – Una sessione sulle guerre in Siria, Libia e Iraq con giornalisti e scrittori.

    – Il libro di Laura Tussi e Fabrizio Cracolici “Il dialogo per la pace” .

    – Marco Reb Oldani racconta il movimento artistico che sta dietro a Out of control di Magenta

    – Luca Cairati descrive l’eccellenza del teatro dei Navigli, del festival Incontroinscena, dei corsi teatrali ad Abbiategrasso

    Cisco

    13 MAGGIO ORE 18,30
    – Gli OPM di Giuliano Mori e Riccardo Fancini con un incredibile mix di poesia e canzone.

    – Luca Maciacchini live set

     

    13 MAGGIO DALLE 21
    – Il concerto acustico di Massimo Priviero con le sue canzoni e quelle che abbiamo cantato e sognato da Dylan a Springsteen, a Van Morrison.

    – L’ex leader dei Modena City Ramblers Cisco in un concerto acustico di elevato impatto emotivo.

     

    14 MAGGIO DALLE 14,30
    – Gli Umarels di Mario De Leonardis

    – Il mandolino nel mondo nel Mandolin Salad di Paolo Monesi, una eccellenza italiana.

    – I Fev di Luca Taddia e Luca Caselli e la nuova ballata di impegno civile.

    – Ezio Guaitamacchi presenta in live set il suo ultimo libro ” Atlante rock”.

    – Il grande set finale di Paolo Bonfanti acustico all’insegna del blues.

     

    Articolo precedenteAbbiategrasso, prova di forza per Nai. E domani arriva Beppe Sala
    Articolo successivoMagenta, tre borseggiatori fermati dalla Polizia Locale presso l’ospedale. Razzano: ‘Grazie al cittadino che li ha segnalati’