Abbiategrasso, tornano i No Tangenziale. ‘Il Pagiannunz non si tocca’ (che novità…)

    61

    Riceviamo e pubblichiamo

    ABBIATEGRASSO – Ci sono candidati alla poltrona a Sindaco di Abbiategrasso che dicono:

    – “Sono NO TANGENZIALE senza se e senza ma”. Se incontrano cittadini chiaramente convinti che qualsiasi nuova strada tra il Parco sud e il Parco del Ticino sia inutile e dannosa
    – “Sono SI TANGENZIALE”. Se incontrano quelli convinti che la Magenta- Vigevano li porterà a Milano
    – “Sono FORSE TANGENZIALE”. Se incontrano quelli convinti che si può’ mediare, mitigare e fare un’opera infrastrutturale non impattante. Se incontrano quelli che “qui non va bene, ma a qualche chilometro va bene”.


    Ci sono sindaci che a secondo di chi incontrano dicono: 

    – “Sono per LA DIFESA del PAGIANNUNZ, sono pronto a mettermi con i cittadini per fermare le ruspe, sono pronto ad andare in tribunale con la proprietà dell’area e non ho paura”.

    – “Sono per un bel CENTRO COMMERCIALE così prendiamo un po’ di soldi di oneri d’urbanizzazione” (godono per “i problemi” che potrebbe avere la giunta uscente e tifano per l’immobiliare dai padroni sconosciuti del business del cemento).

    –  ” Vediamo, magari un centro commerciale no, ma una bella sfilza di villette, negozi, multisala e sale giochi SI”.

    QUESTI candidati PERDERANNO le ELEZIONI.

    NO TANGEZIALE | IL PAGIANNUNZ NON SI TOCCA

    Gentili signori,

    pubblichiamo integralmente la nota che avete redatto, che ovviamente rispettiamo,  eppurtuttavia la vostra certezza e fede incrollabile ci pare azzardata. Sul Pagiannunz avete la vostra idea, la società Essedue ha la propria, e forse vale la pena di attendere risultanze di contenziosi aperti. Ci pare azzardato additare voi come il bene e i costruttori come il male: siamo tutti d’accordo che un’area verde e libera è più bella da vedersi e da vivere di un centro commerciale, ma non si può ridurre tutto a un manicheismo da bene contro male. Come sul tema della strada per Malpensa, rilevo una visione parziale da parte vostra. Giacché sono fermamente convinto, sul tema strada e infrastrutture, che siete palesemente in minoranza, e che la stragrande maggioranza delle persone di buon senso sa che una strada (che ovviamente non violenti e stupri il paesaggio agricolo) è necessaria. Cordialità.

    Fabrizio Provera

    Articolo precedenteLe tasse più basse per le imprese in tutta la provincia di Milano? Sono a Turbigo
    Articolo successivoIl Centrodestra boccia il “sogno” Saffa. Alla conferenza anche Boffalora con Trezzani e Porta: “Buttati al vento quattro anni di lavoro per qualche voto…”