Abbiategrasso, torna REstate in città: 60 eventi dal 3 giugno al 19 settembre

    184

     

    ABBIATEGRASSO – Torna la rassegna REstate in Città, quest’anno con una proposta ancora più ricca di iniziative. Ad Abbiategrasso la città si accende per l’estate, con un programma che ripropone in sostanza il format dello scorso anno, tra eventi teatrali, cinema, musica, Silent yoga e zumba, ma arricchendo il calendario rispetto alla scorsa edizione, con ben 60 date che copriranno l’intera stagione fino al 19 settembre.

    Giovedì 3 giugno via al primo Letthèrario, serate di incontro con gli autori locali. Da venerdì 4 iniziano gli appuntamenti col Silent Yoga alle 21 al Castello visconteo mentre ogni martedì a partire  dall’8 giugno appuntamento sempre al Castello con le serate di Silent Zumba. Per chi ama il fitness l’appuntamento è anche ogni mercoledì, con il postural pilates e nirvana fitness.

    Il venerdì e il sabato saranno all’insegna della musica, del teatro e del Cabaret con diverse proposte ogni settimana. Da segnalare gli eventi dedicati a Dante, la Festa Europea della Musica il 25 giugno e i concerti, dai Dik Dik al coro Al Ritmo dello Spirito, e non solo.

    La domenica sarà dedicata al cinema, con la rassegna organizzata in collaborazione con la Consulta Giovani e col supporto dell’associazione La Salamandra. Infine, dal 16 al 25 luglio torna Abbiatearte, lo spazio dedicato alle esposizioni dei giovani artisti del territorio.

    Non mancheranno anche gli appuntamenti per i più piccoli, con le “Storie d’estate in biblioteca”, il mercoledì mattina per bambini dai 3 ai 6 anni.

     

    “Anche quest’anno avremo il limite del distanziamento, ma speriamo comunque di avere una buona affluenza, vista l’ampia offerta che va incontro a gusti differenti – commenta il sindaco Cesare Nai -. Le persone ora hanno voglia di uscire e riprendere una vita normale, speriamo quindi in una risposta positiva per tornare a vivere la nostra città”.

    “Il Covid sicuramente ci ha segnato, e oggi abbiamo più consapevolezza dell’importanza di questi momenti di condivisione – aggiunge l’assessore alla Cultura Beatrice Poggi -. Poter fruire insieme di certe occasioni non è più scontato, e per questo sono certa che vivremo pienamente questa ricchissima proposta culturale che abbiamo voluto offrire”.

     

    Articolo precedenteLe ricette di Laura- Biscotti al mais
    Articolo successivo‘++LeCoVax2: sta per nascere il vaccino anti Covid ‘made in Milano’